La VALUTAZIONE AMBIENTALE dei progetti ha la finalità di proteggere la salute umana, contribuire con un miglior ambiente alla qualità della vita, provvedere al mantenimento delle specie e conservare la capacità di riproduzione degli ecosistemi in quanto risorse essenziali per la vita. A questo scopo essa individua, descrive e valuta, in modo appropriato, per ciascun caso particolare ..., gli impatti ambientali di un progetto ... (art. 4, comma 4, lett. b del D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i.).

La materia è disciplinata dalla parte II del D.Lgs. 152/06 e s.m.i. e dalla L.R. 4/16, con la quale la Regione del Veneto ha anche determinato le tipologie progettuali soggette alle valutazioni ambientali di competenza provinciale.

CHI

Sono sottoposti alla procedura di:

  • Valutazione di Impatto Ambientale – V.I.A. (art. 23 del D.Lgs. 152/06 e D.G.R.V. n. 568/2018);
  • o di Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale di competenza provinciale – PAUR (art. 27-bis del D.Lgs. 152/06);
  • o di Verifica di Assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale - V.A. a V.I.A.(art. 19 del D.Lgs. 152/06 e art. 8 L.R. 4/16);
  • o di Valutazione preliminare per modifiche (art. 6, comma 9 D.Lgs. 152/06);
  • o di Valutazione di rinnovo (art. 13 L.R. 4/16);
  • o di Proroga di validità del provvedimento di Valutazione di Impatto Ambientale (art. 25 del D.Lgs. 152/06 e smi, art. 4 della L.R. 4/2016 e D.G.R.V. n. 94 del 31/1/2017)

di competenza provinciale, i progetti elencati negli allegati III e IV della parte seconda del Decreto Legislativo n.152 del 2006 e s.m.i. e negli allegati A1 e A2 della L.R. n. 4/16, la cui localizzazione interessa il territorio della provincia di Padova e che non presentano impatti interregionali.

COME

Ai sensi dell'art. 8 del D.Lgs. n. 152/06 e s.m.i. e dell'art. 7 della L.R. n. 4/16 l'autorità competente si esprime per le valutazioni ambientali dei progetti previa acquisizione del parere dell'organo tecnico-istruttorio, che è il COMITATO TECNICO VIA (regolamento provinciale n. 88 "Regolamento per il funzionamento del comitato tecnico provinciale per la valutazione di impatto ambientale" approvato con D.C.P. n. 11 di reg. del 11/10/2016 prot. n. 140557).

Il proponente presenta, in formato elettronico, apposita domanda (di verifica di assoggettabilità alla VIA o di VIA o di PAUR o di rinnovo di autorizzazione ai sensi dell'art. 13 della L.R. n. 4/16, o di definizione dei contenuti dello studio di impatto ambientale), e i relativi allegati elaborati grafici e di testo alla PEC della Provincia (D.G.R. n. 568/2017, all. A) o allo SUAP Sportello Unico per le attività produttive (D.Lgs. n. 160/2010) del comune competente, dove è territorialmente ubicato il progetto, che provvederà a inoltrarla alla Provincia tramite PEC.

La Provincia pubblica la documentazione inviata nel sito web istituzionale nella pagina dedicata.

Chiunque abbia interesse puo' prendere visione della documentazione pubblicata nel sito web e presentare le proprie osservazioni, entro i termini previsti dalle varie procedure e indicati nell'avviso pubblicato nel sito web, tramite il modello per la presentazione delle osservazioni e il modello relativo al contenuto delle osservazioni.

ONERI ISTRUTTORI

Il contributo di oneri istruttori da versare dipende dalla tipologia di istanza presentata, ed è disciplinata dalla DGRV 1021/2016.

AVVERTENZE PER L'INVIO DELLA DOCUMENTAZIONE

I file spediti via PEC dovranno essere firmati digitalmente;

Nel caso in cui i documenti siano trasmessi alla PEC della Provincia e non tramite SUAP dove essere allegato anche il MODELLO PER MARCA DA BOLLO VIRTUALE (uno per l'istanza e uno per il provvedimento) debitamente compilato, e la DELEGA DEL PROPONENTE al referente della pratica;

Il proponente, inoltre, invia al protocollo provinciale UNA COPIA CARTACEA della domanda con i relativi elaborati grafici e di testo e un CD/DVD con tutti i FILE IN FORMATO COPIABILE, della medesima documentazione.

Si raccomanda che negli allegati, I FILE CONTENENTI DOCUMENTI DI IDENTITÀ E DOCUMENTI CHE NON DEVONO ESSERE PUBBLICATI A TUTELA DELLA RISERVATEZZA, siano singoli e non accorpati ad altri file, al fine di rendere più agevole la procedura di pubblicazione nel sito web dell'autorità competente.

NORME IN MATERIA DI VERIFICA AMBIENTALE NAZIONALI E REGIONALI

  • L. n. 241/90 e s.m.i. - Norme sul procedimento amministrativo
  • D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i. - Norme in materia ambientale
  • D.Lgs. n. 42/2004 e s.m.i. - Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'art. 10 della L. 6 luglio 2002, n. 137
  • D.G.R.V. n. 1998/2008 - Disposizioni applicative del D.Lgs. n. 42/2004
  • L.R. n. 50/2012 - Norme per lo sviluppo del sistema commerciale
  • D.G.R.V. n. 1047/2013 - Regolamento della L.R. 50/2012
  • D.M. n. 52 del 30/03/2015 - Linee guida per la verifica di assoggettabilità alla VIA
  • L.R. n. 4/2016 - Disposizioni in materia di valutazione di impatto ambiental e di competenze in materia di autorizzazione integrata ambientale
  • Circolare Dipartimento Ambiente della Regione del Veneto del 13/4/2016 - Applicabilità art. 13 L.R. 4/16 al rinnovo concessioni valli da pesca
  • Circolare Dipartimento Ambiente della Regione del Veneto del 20/4/2016 - Applicabilità art. 13 L.R. 4/16 agli impianti a fune
  • Circolare Dipartimento Ambiente della Regione del Veneto del 23/4/2016 - Prime note interpretative e di chiarimento in merito all'applicazione della L.R. 4/16
  • D.G.R.V. n. 1020/2016 - Modalità di attuazione dell'art. 13 della L.R. 4/16
  • D.G.R.V. n. 1979/2016 - Ulteriori specificazioni e chiarimenti in merito alle modalità operative dell'art. 13 della L.R. 4/16
  • D.G.R.V. n. 1021/2016 - Oneri istruttori
  • D.G.R.V. n. 940/2017 - Disciplina attuativa delle procedure di cui agli articoli 8, 9, 10, 11,  e indirizzi e modalità di funzionamento delle conferenze di servizi
  • D.G.R.V. n. 94/2017 - Modalità procedurali per la proroga di validità dei provvedimenti di VIA
  • D.G.R.V. n. 1400/2017 - Guida metodologica per la valutazione di incidenza (VinCa), Procedure e modalità operative
  • D.G.R.V. n. 568/2018 - Revisione della disciplina attuativa delle procedure di cui agli articoli 8, 9, 10 e 11 (ai sensi dell'art. 4, comma 3, lettera b)) e degli indirizzi e modalità di funzionamento delle conferenze di servizi di cui agli articoli 10 e 11 (ai sensi dell'art. 4, comma 3, lettera g)) a seguito dell'entrata in vigore del D.Lgs. n. 104 del 16 giugno 2017. Delibera n. 117/CR del 06/12/2017
  • Normativa Regionale sulla VIA - Link al sito della Regione del Veneto

Orari di apertura

Recapiti

Dipende da: Ambiente ecologia