Istituzioni > Provincia > Le novità introdotte dalla riforma

Provincia di Padova: le novità introdotte dalla riforma

 

Sono organi della Provincia:

a) il Presidente della Provincia;
b) il Consiglio provinciale;
c) l'Assemblea dei Sindaci.

a) il Presidente della Provincia, eletto dai sindaci e dai consiglieri dei comuni della Provincia con voto diretto, libero e segreto, dura in carica quattro anni e decade dalla carica in caso di cessazione dalla carica di sindaco. Il Presidente rappresenta l’Ente, convoca e presiede il Consiglio Provinciale e l’Assemblea dei Sindaci, sovrintende al funzionamento dei servizi e degli uffici ed all’esecuzione degli atti, esercita le altre funzioni attribuite dallo Statuto dell’Ente. Il Presidente della Provincia può nominare un Vicepresidente, scelto tra i consiglieri provinciali, stabilendo le eventuali funzioni a lui delegate e dandone immediata comunicazione al consiglio. Il Vicepresidente esercita le funzioni del presidente in ogni caso in cui questi ne sia impedito. Il Presidente può altresì assegnare deleghe a consiglieri provinciali nel rispetto del principio di collegialità.

b) il Consiglio provinciale, eletto dai sindaci e dai consiglieri comunali dei comuni della Provincia, dura in carica due anni ed è composto dal Presidente della Provincia e da sedici componenti. La cessazione dalla carica comunale comporta la decadenza da consigliere provinciale. Il Consiglio è l'organo  di  indirizzo  e  controllo, propone  all'assemblea  lo  statuto,  approva   regolamenti, piani, programmi; approva o adotta ogni altro atto ad  esso  sottoposto  dal Presidente della Provincia; esercita  le  altre  funzioni  attribuite dallo  statuto.  Su  proposta  del  Presidente della Provincia il Consiglio adotta gli schemi  di  bilancio  da  sottoporre al parere dell'Assemblea dei Sindaci. A   seguito   del   parere   espresso dall'Assemblea dei Sindaci con i voti  che  rappresentino  almeno  un terzo dei comuni compresi nella  Provincia  e  la  maggioranza  della popolazione complessivamente residente, il Consiglio approva in via definitiva i bilanci dell'ente.

c) l'Assemblea dei Sindaci, costituita dai sindaci dei comuni appartenenti alla Provincia, ha poteri propositivi, consultivi e di controllo. Adotta o respinge lo statuto proposto dal Consiglio e le sue successive modificazioni con i voti che rappresentino almeno un terzo dei comuni compresi nella Provincia e la maggioranza della popolazione complessivamente residente.

 
Bookmark and Share



 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict