Informazioni generali

Il servizio si rivolge a :

• chiunque determini un superamento dei valori delle concentrazioni soglia di contaminazione (C.S.C.), anche per un solo dei valori di concentrazione delle sostanze inquinanti presenti in una matrice ambientale;
• oppure a seguito di un’ordinanza della Provincia è tenuto a predisporre una progettazione di bonifica

PROCEDURE SEMPLIFICATE. Espressione di parere per gli interventi di bonifica relativi a siti di ridotte dimensioni (come per esempio la rete di distribuzione carburanti) oppure per eventi accidentali che interessano aree circoscritte, anche nell’ambito di siti industriali, comunque aventi superfici non superiore a 1.000 metri quadrati.

Qualora gli interventi di messa in sicurezza d’emergenza, non abbiano conseguito il rispetto delle C.S.C., il Soggetto responsabile può scegliere una delle seguenti alternative:
• bonifica riportando i valori di contaminazione del sito al di sotto delle C.S.C.;
• bonifica riportando i valori di contaminazione del sito al di sotto delle C.S.R. svolgendo l’Analisi di Rischio sitospecifica.

 

Tempi

Entro 60 gg. dalla presentazione del progetto di bonifica.

Documentazione da presentare

• Presentando a Comune, Provincia ed ARPAV, un unico progetto di bonifica, secondo i criteri generali definiti dal D.Lgs. n. 152/06, All. 4, parte IV del Titolo V, che comprenda:
• descrizione della situazione della contaminazione riscontrata a seguito delle attività di caratterizzazione eseguita;
• gli eventuali interventi di messa in sicurezza d’emergenza adottati o in fase di esecuzione;
• la descrizione degli interventi di bonifica da eseguire sulla base:
a) dei risultati della caratterizzazione per riportare la contaminazione a valori delle concentrazioni soglia di contaminazione (C.S.C.);
b) oppure dell’analisi di rischio per riportare la contaminazione a valori delle concentrazioni soglia di rischio (C.S.R.).

Orari di apertura

mattino: dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12.30

Contatti

Ultimo aggiornamento:

11/07/2018

Normativa

Decreto Legislativo 29 aprile 2006 n. 152, artt. 242 e 249; L.R. 21 Gennaio 2000 n. 3; L.R. 16 agosto 2007, n. 20.
La CTPA nella seduta dell 11.03.09 ha fornito indirizzi operativi generali per l'espressione di parere di competenza provinciale.

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Ambiente ecologia - bonifica siti contaminati (Responsabile: Ferroli Renato )

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento

Dirigente o funzionario responsabile

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento)

Segretario generale