Informazioni generali

Responsabili del procedimento
Roberto Arcaro
Stefania Da Lio

Segreteria Unità Operativa Aria
tel. 049 8201822 - fax 049 8201820

Definizioni

“chi è proprietario, in tutto o in parte, dell’impianto termico; nel caso di edifici dotati di impianti termici centralizzati amministrati in condominio e nel caso di soggetti diversi dalle persone fisiche, gli obblighi e le responsabilità posti a carico del proprietario sono da intendersi riferiti agli amministratori”

b) TERZO RESPONSABILE: in caso di delega del proprietario, l’esercizio e la manutenzione dell’impianto termico civile sono affidati ad un terzo, il quale se ne assume la responsabilità; in tal caso per “terzo responsabile dell’esercizio e della manutenzione dell’impianto termico”, si intende la persona fisica o giuridica che essendo in possesso dei requisiti previsti dalle normative vigenti e comunque di idonea capacità tecnica, economica, organizzativa, è delegata dal proprietario ad assumere la responsabilità dell’esercizio, della manutenzione e dell’adozione delle misure necessarie al contenimento dei consumi energetici.

Responsabile dell’esercizio e della manutenzione dell’impianto:
a) IL PROPRIETARIO DELL’IMPIANTO TERMICO inteso come:

c) OCCUPANTE: nel caso di unità immobiliari non occupate dal proprietario, dotate di impianti termici individuali, il responsabile dell’esercizio e della manutenzione dell’impianto è l’occupante, a qualsiasi titolo, dell’unità immobiliare stessa, per la durata dell’occupazione.

Attenzione:
Gli impianti termici con UTILIZZO MISTO (che vengono utilizzati nelle aziende in parte per scopo produttivo e in parte per scopo civile), sono soggetti a tutti gli obblighi sottoriportati, qualora vengano utilizzati prevalentemente a scopi civili.
 

Impianto termico:
Impianto destinato alla produzione di calore costituito da uno o più generatori di calore e da un unico sistema di distribuzione ed utilizzazione di tale calore, nonché da appositi dispositivi di regolazione e di controllo.

Impianto termico civile:
Impianto “la cui produzione di calore é destinata, anche in edifici ad uso non residenziale, al riscaldamento o alla climatizzazione di ambienti o al riscaldamento di acqua per usi igienici e sanitari; l’impianto termico civile è centralizzato se serve tutte le unità dell’edificio o di più edifici ed è individuale negli altri casi” (art. 283 D.Lgs. 152/06).

Autorità competente:
Provincia: per i comuni fino a 40.000 abitanti; Comuni stessi per popolazione superiore a 40.000 abitanti.

Chiarimenti

IMPIANTI TERMICI INSERITI NEL CICLO PRODUTTIVO

1. Potenzialità > Soglia art. 269 comma 14: AUTORIZZAZIONE ai sensi dell’art 269 titolo I presentando adesione all’autorizzazione a carattere generale inserita nell’apposita sezione o domanda di autorizzazione in procedura ordinaria.

2. Potenzialità < Soglia art. 269 comma 14: NESSUN ADEMPIMENTO

IMPIANTI TERMICI CIVILI

1. Potenzialità < 0,035 MW : NESSUN ADEMPIMENTO

2. Potenzialità > Soglia art. 269 comma 14 oppure casi particolari previsti art. 282 comma 1: AUTORIZZAZIONE ai sensi dell’art 269 titolo I presentando adesione all’autorizzazione a carattere generale inserita nell’apposita sezione o domanda di autorizzazione in procedura ordinaria.

3. 0,035 MW < Pot. < Soglia art. 269 comma 14:  DENUNCIA di installazione o modifica ai sensi del titolo II 

-  NUOVO IMPIANTO / MODIFICHE: 
entro 90 gg dall’installazione 

-  IMPIANTI ESISTENTI 
(tranne quelli art. 9-10 L.615/66): entro 28/04/2007

Orari di apertura

dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12.30

Contatti

Ultimo aggiornamento:

11/07/2018

Normativa

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Ambiente ecologia - emissioni in atmosfera (Responsabile: Ferroli Renato )

Responsabile del procedimento:

Responsabile del provvedimento

Dirigente o funzionario responsabile

Titolare del potere sostitutivo (persona a cui rivolgersi in caso di inerzia nel procedimento)

Segretario generale