Una prima assoluta. L’Amministrazione provinciale, in collaborazione con il Rotary Club di Camposampiero, organizza il “Gran concerto di Natale della Provincia di Padova” i cui proventi saranno devoluti all’Aismme – Associazione italiana sostegno malattie metaboliche ereditarie. Un evento tutto dal vivo con musiche e coreografie a cura di “MusicalMente Orchestra”,  asd “Alla Sbarra” e “Coro Note Innate” che vede anche la partecipazione di alcuni talenti under 18 segnalati dall’Ufficio scolastico provinciale. La prima edizione della rassegna è stata presentata questa mattina dal presidente della Provincia di Padova Fabio Bui e dalla presidente dell’associazione Aismme Cristina Vallotto. Erano presenti anche Fiorella Castegnaro dell’Istituto Comprensivo di Loreggia – Villa del Conte, Alex Casen in rappresentanza del Rotary club, il direttore musicale e artistico Matteo Del Negro e la coreografa Luisa Libralon. 
“Chi investe in cultura e nell’attenzione al prossimo, investe nel futuro – ha detto il presidente Bui – per questo come Provincia abbiamo fortemente voluto portare nel territorio padovano un evento di qualità che coinvolge i professionisti della musica, i giovani e anche chi lavora per la cura delle malattie. Le arti sono un linguaggio fondamentale per dialogare con i ragazzi e regalano un momento di svago e di serenità anche ai cittadini. È un modo per augurare a tutti un sereno Natale, ma soprattutto per dare un messaggio di speranza per l’anno che verrà. Ripartiamo da noi, dalle nostre comunità, dalle relazioni umane, dai talenti e dalle eccellenze, spesso silenziose, che sono nascoste nelle nostre associazioni, nei Comuni e nelle scuole. E, soprattutto, facciamo rete per non lasciare nessuno indietro, quella rete che nel 2020 farà di Padova la capitale mondiale del volontariato. Non a caso l’incasso delle serate sarà devoluto all’Aismme che tanto ha fatto e sta facendo per le persone affette da malattie metaboliche e per lo screening neonatale”. 
Il Gran Concerto della Provincia di Padova si articolerà in due momenti. Il primo è sabato 21 dicembre al teatro “Ferrari” di Camposampiero con inizio alle 20.30. Si esibiranno  26 professionisti di MusicalMente Orchestra diretti dal maestro Del Negro insieme al Coro Voci Innate di Padova e a un corpo di ballo composto da circa quaranta artisti che danzeranno con le coreografie dell’asd Alla Sbarra. In tutto, un centinaio di persone con età media sotto i trent’anni. 
Il bis si terrà domenica 22 dicembre alle 16 sempre al teatro Ferrari di Camposampiero con il Gran Concerto di Natale della Provincia di Padova “Under 18”. Parteciperanno infatti i giovani talenti e le voci selezionate in tutto il territorio grazie anche alla collaborazione con l'Ufficio scolastico provinciale di Padova e Rovigo. Saliranno così sul palco 13 musicisti di MusicalMente Orchestra accompagnati dalle coreografie di ASD Alla Sbarra e sotto la direzione del maestro Del Negro. 
Tutto il ricavato verrà donato all’Aismme, associazione fondata a Padova nel 2005 da un gruppo di genitori. In particolare, i fondi raccolti durante i due appuntamenti serviranno per continuare a finanziare la formazione dei medici per la cura dei pazienti e la ricerca. 
“L’acquisto di un biglietto per il concerto – ha commentato la presidente di Aismme Cristina Vallotto - non offre soltanto la meravigliosa opportunità di ascoltare buona musica, ma anche di contribuire concretamente ai nostri progetti di sostegno ai pazienti metabolici. Sono iniziative che, da una parte, puntano a migliorare la qualità della cura per patologie rare e ad alta complessità attraverso borse per i medici e i tecnici dei laboratori, oltre all’acquisto di macchinari. Dall’altra, l’obiettivo è di agire sulla qualità di vita dei pazienti con attività di sostegno psicologico e di assistenza nelle problematiche quotidiane. Non solo: lavoriamo perché tra i futuri genitori aumenti la consapevolezza dell’importanza dello screening neonatale esteso, un test fatto alla nascita che identifica 40 patologie metaboliche ereditarie permettendo un rapido intervento che ne blocca il decorso, fortemente invalidante e spesso fatale. Un test gratuito e effettuato su tutti i neonati italiani di cui ancora si sa troppo poco”.
Chi vorrà, potrà partecipare anche al Concerto di Natale della Federazione dei Comuni del Camposampierese in programma domenica 15 dicembre al teatro di Piombino Dese con inizio alle 17. Il ricavato sarà devoluto alla fondazione “Betulla” che gestisce il centro Anffas di Torreselle di Piombino Dese. 
Gli eventi hanno il patrocinio di: Regione Veneto, Provincia di Padova, Federazione dei Comuni del Camposampierese, Ulss 6 Euganea, Comune di Piombino Dese, Comune di Camposampiero, Ufficio scolastico provinciale di Padova e Rovigo, Ufficio pastorale sociale e del lavoro della Diocesi di Treviso.
Il costo del biglietto intero è di € 10. Per info e prenotazioni: 339.3792687 info@aismme.org

11/12/2019