Il presidente della Provincia di Padova Fabio Bui ha visitato il complesso Civitas Vitae della Fondazione Oic – Opera Immacolata Concezione che sorge nel quartiere della Mandria a Padova. Un fiore all’occhiello per l’accoglienza degli anziani e i servizi alla comunità. Un luogo dove la longevità diventa una risorsa a favore di ogni fascia d’età, dai bambini, agli adolescenti, dagli adulti alle persone disabili e a tutta la cittadinanza in generale. “Siamo alle porte del grande evento che nel 2020 farà diventare Padova la capitale del volontariato – ha sottolineato il presidente Bui – ecco credo che una realtà come questa faccia ben capire la portata di ciò che accadrà il prossimo anno. Il nostro territorio, se fa sistema, riesce a realizzare strutture che migliorano la qualità della vita e lanciano un messaggio prezioso. L’integrazione e l’attenzione ai più deboli favorisce la creazione di energie, idee e servizi che vanno a vantaggio di tutti. Qui c’è un quartiere coeso dove gravitano 3500 persone ogni giorno tra dipendenti, ospiti e visitatori delle residenze per anziani, asilo nido, scuola materna, palestre, un parco aperto a tutti e tante opportunità per ogni fascia di età. Invito davvero tutti i cittadini a venire a conoscere questo luogo e questa realtà”.
Il presidente Bui è stato accolto dal presidente della Fondazione Oic Andrea Cavagnis e dal direttore generale Fabio Toso. 
L’Associazione Opera Immacolata Concezione è nata il 5 Agosto 1955 per iniziativa di Mons. Antonio Varotto e di Nella Maria Berto. Il loro entusiasmo fece scattare l’idea di un progetto nuovo per la città di Padova, finalizzato ad accogliere otto anziane domestiche ormai non più in grado di lavorare in un’ottica di comunità. “Il lascito dei nostri fondatori – hanno spiegato Cavagnis e Toso - si è articolato nell’idea che la longevità sia una risorsa e che quando si garantiscono servizi ai più deboli, a cascata ne beneficiamo tutti. Civitas Vitae vuole garantire la qualità della vita in un contesto intergenerazionale e coeso. Questa è la missione e la visione che anima la Fondazione da sessantaquattro anni”. 
Gli ospiti della Fondazione Oic sono 2.400 e la struttura conta oltre 1400 dipendenti. Tra le convenzioni attive, anche i servizi di ospedale di comunità, un reparto per persone in stato vegetativo e un hospice con circa 19 posti.

06/12/2019