Il Veneto stappa la vittoria ed entra con il Prosecco nel patrimonio UNESCO 2019. Oltre alla qualità del vino – ha detto Fabio Bui, presidente della Provincia di Padova - è stata premiata la bellezza del territorio, nella zona tra Conegliano e Valdobbiadene, tra vigneti e boschi che formano un paesaggio agricolo che sembra perfetto. E’ una vittoria che premia il sacrificio, l’operosità della gente veneta, dei contadini che hanno creduto con impegno e determinazione nel loro lavoro. Un terreno tutt’altro che facile, dove la pendenza va anche oltre il 50% e impedisce l’uso di macchine agricole. La soddisfazione inoltre arriva a maggior ragione dopo il giudizio negativo ottenuto nel 2009 ed ora ribaltato all’unanimità.

E’ stato fatto un grande lavoro di squadra, realizzato assieme all’impulso politico e il riscontro è stato un successo storico italiano. Rivolgo i miei più sinceri complimenti al ministro delle Politiche agricole e del Turismo Gian Marco Centinaio e soprattutto al governatore della Regione Veneto Luca Zaia che da anni si batte per questo prestigioso riconoscimento. Un grazie va anche ai grandi professionisti di ogni settore che ogni giorno lavorano per fare del Prosecco uno dei vini più apprezzati e bevuti al mondo. L’ampliamento della zona di produzione del Prosecco sta consentendo anche ai viticoltori padovani di cimentarsi in una produzione di qualità di questo vino con risultati anche economici più che soddisfacenti.

Sulle colline dove sgorga il Prosecco Superiore Docg vi sono 185 cantine che esportano in 130 Paesi e dove arrivano ogni anno 400mila turisti.

Questo splendido risultato sarà solo un punto di partenza per poter rafforzare tutte le attività imprenditoriali, commerciali e turistiche che potranno ottenere grandi incrementi e soddisfazioni. Arriveranno ancor di più nuovi visitatori, da tutto il mondo, per scoprire questa bellezza nata dall’incontro della natura con il lavoro dell’uomo. Il Prosecco è ormai immancabile in ogni tavola e questo risultato rappresenta una grandissima opportunità per valorizzare maggiormente e a livello internazionale il nostro splendido territorio.

09/07/2019