Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2017 > XXXI edizione del Meeting internazionale "Città di Padova": svelati gli atleti campioni

XXXI edizione del Meeting internazionale "Città di Padova": svelati gli atleti campioni

12-07-2017

Presentata la XXXI edizione del Meeting internazionale "Città di Padova" a Palazzo Moroni che si terrà domenica 16 luglio dalle 17 in poi allo Stadio Euganeo.  Sono intervenuti l’Assessore allo sport del Comune di Padova Diego Bonavina, il Consigliere delegato della Nuova Provincia di Padova Vincenzo Gottardo, il presidente di Assindustria Sport Leopoldo Destro, il Presidente del Coni Veneto Gianfranco Bardelle, la Consigliera nazionale Fispes Antonella Munaro e il Responsabile Area Antonveneta-MPS Elfo Bartalucci.

Svelato anche il cast che animerà questa fantastica serata di atletica (ingresso gratuito): spettacolo garantito nei 100 maschili con Young e Bruintjies. 400hs stellari con Mucheru, Jackson, Tinsley e Green, 800 con Tuka e Amman, 1.500 maschili con la medaglia olimpica Willis, 1.500 femminili con Muir e la “sorella d’arte” Dibaba, 100hs con l’olimpionica Dawn Harper.

Un appuntamento che profuma di Mondiali. Per gli atleti di vertice, infatti, sarà una delle ultime opportunità per testare la propria condizione in vista dei prossimi campionati iridati di Londra, quasi una sorta di prova generale. E, per l’occasione, Assindustria Sport, società organizzatrice, ha fatto le cose in grande. Il presidente Leopoldo Destro è orgoglioso di annunciare la presenza di una stella di primo piano del firmamento internazionale ai blocchi di partenza nei 200 metri, l’americana Allyson Felix, con sei vittorie la donna che ha conquistato il maggior numero di medaglie d’oro ai Giochi olimpici nella storia dell’atletica leggera, e a Padova in grandi condizioni, come attesta il 49”66 della sua recente affermazione in Diamond League a Londra, che la issa in vetta alle liste mondiali stagionali.

"É un grande orgoglio, per la Nuova Provincia di Padova, - ha dichiarato il consigliere delegato Vincenzo Gottardo - sostenere ancora una volta l’evento che ha contribuito a scrivere la storia dell’atletica mondiale richiamando centinaia di campioni a Padova: da Pietro Mennea a Fiona May, da Stefka Kostadinova a Yelena Isinbaeva, da Sergey Bubka - che qui nel 1992 realizzò uno dei suoi stratosferici record, volando a 6.12 metri nel salto con l’asta - sino a Liu Xiang e Shelly-Ann Fraser-Pryce, fulgida stella dell’edizione 2016. E quest’anno, ne sono certo, l’elenco si allungherà ancora con la partecipazione di grandi nomi di prestigio dell’atletica mondiale, che anticiperanno proprio all’Euganeo molte delle sfide in programma ai prossimi Mondiali di Londra.
Sarà una grande festa per tutti, soprattutto per i più giovani, poter assistere alle prestazioni degli assi della grande atletica internazionale, impegnati a Padova a strappare il pass per la rassegna iridata, e l’evento eserciterà anche una benefica funzione di “traino” per tutto il movimento giovanile, desideroso di emulare i tanti beniamini fuori classe, magari iniziando a fare sport per la prima volta.
Questo Meeting di atletica, oltre a rappresentare un grande spettacolo, si porrà certamente anche come occasione unica per i nostri migliori talenti giovanili e gli atleti paralimpici, così presenti e attivi nella nostra provincia, per mettersi in evidenza. L’evento rappresenterà infatti un’ottima opportunità per i giovani iscritti alle società sportive padovane, che gareggeranno nell’occasione insieme ai campioni, per avere una vetrina e un momento di “gloria” da vivere accanto ai grandi nomi dell’atletica, in attesa dell’appuntamento clou dei Mondiali di Londra.
Non a caso, proprio ai ragazzi sarà offerta un’opportunità davvero importante: i bambini dei settori giovanili delle società della provincia sfileranno in apertura del Meeting, e uno spazio rilevante sarà offerto ai migliori cadetti (under 15) del territorio oltre che agli under 23, chiamati a confrontarsi sui 100 e sui 200 metri all’interno della manifestazione. Fitto il programma-gare proposto, per quattro intense ore di spettacolo senza soluzione di continuità, e uno spazio importante dedicato anche alle categorie paralimpiche, in collaborazione con la Fispes".

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict