Valutazione di impatto ambientale

19-10-2017

ATTENZIONE!!!

La modulistica è in fase di aggiornamento a seguito dell'entrata in vigore del D.Lgs. n.104/2017 che ha modificato il D.Lgs n. 152/06.

La modulistica di seguito riportata, a titolo esemplificativo, non tiene conto delle modifiche apportate e sarà resa disponibile appena possibile.

Nel frattempo per particolari esigenze, si invita a contattare gli uffici V.I.A. al numero 049/8201803

Ci scusiamo per il disagio

Domanda di Valutazione d'Impatto Ambientale

Domanda di Verifica di Assoggettabilità

Domanda di rinnovo di autorizzazione o concessione (art. 13 LR 4/16)

Oneri istruttori

Riferimenti

Responsabile del procedimento - Arch. Angelica Siviero tel. 049/8201802 fax 049/8201820

Responsabile dell'istruttoria - Arch. Francesca Lana tel. 049/8201870 fax 049/8201820

  • Chi

Sono sottoposti alla procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.) e/o di Verifica di Assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale (V.A.) provinciale i progetti di opere ed interventi, elencati nella Parte II del Testo Unico Ambientale - Decreto Legislativo n.152 del 2006 e successive modifiche ed integrazioni e nella Legge Regionale n. 4 del 18/2/2016, la cui localizzazione interessi il territorio della sola provincia di Padova e che non presentino impatti interregionali e/o transfrontalieri.

Per la procedura di verifica di assoggettabilita' alla V.I.A.-Valutazione Impatto Ambientale con Decreto Ministeriale n. 52 delm 30/3/2015  (link a http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2015/04/11/15A02720/sg) il Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha fissato ulteriori soglie in relazione al contesto territoriale nel quale si inserisce il progetto.

Con la Valutazione di Impatto Ambientale viene valutata la compatibilita' ambientale dell'attuazione di progetti sul territorio, individuando preventivamente gli impatto diretti e indiretti, significativi e negativi sull'ambiente e sul patrimonio culturale e le misure previste per evitare, ridurre e se possibile compensare i rilevanti impatti negativi del progetto sull'ambiente.

Con la verifica di assoggettabilita' si valuta, ove previsto, se progetti e/o interventi possono avere un impatto significativo e negativo sull'ambiente e se devono essere sottoposti alla fase di valutazione di impatto ambientale.

 

  • Come

La domanda deve essere presentata allo Sportello Unico per le attivita' Attivita Produttive (SUAP) del Comune competente che la inoltrera' tramite P.E.C. (Posta Elettronica Certificata) alla Provincia ed agli altri Enti coinvolti nel procedimento.

Considerate le difficolta' di ordine tecnico dei progetti sottoposti alle procedure di Verifica di Assoggettabilita' e di Valutazione di Impatto Ambientale, dovra' pervenire anche all'ufficio protocollo della Provincia sito al piano terra di Piazza Bardella n. 2 Padova, una copia cartacea e informatica in formato PDF (CD/DVD) della domanda inoltrata al SUAP, completa di tutti gli elaborati grafici e di testo.

Organo tecnico-istruttorio per la Provincia è il Comitato tecnico provinciale per la valutazione di impatto ambientale, presieduto dal Dirigente della struttura provinciale competente in materia di tutela ambientale e composto dal responsabile dell'ufficio provinciale in materia di valutazione di impatto ambientale (VIA), il direttore del dipartimento provinciale dell'Agenzia Regionale per la prevenzione e protezione ambientale del Veneto (ARPAV) e da undici componenti esperti in analisi e valutazione ambientale in una o piu' delle seguenti materie, nominati dal Presidente della Provincia: pianificazione urbana, teritoriale e del paesaggio; tutela dei beni culturali ed ambientali; tutela delle specie biologiche e della biodiversita'; tutela dell'assetto agronomico e forestale; difesa del suolo, geologia e idrogeologia; salute ed igiene pubblica; contenimento degli inquinanti; impianti industriali ed analisi dei rischi di incidenti industriali; inquinamento acustico e agenti fisici; interventi idraulici e modellistica idraulica; diritto o economia ambientale; opere pubbliche, viabilita' e infrastrutture; efficientamento energetico ed energie rinnovabili; trattamento delle acque, gestione rifiuti e bonifiche.

PROCEDURA DI VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA’

alla Valutazione di impatto ambientale

Il soggetto proponente deve presentare apposita domanda[1] allegando il Progetto preliminare[2] dell’opera e lo Studio Preliminare Ambientale.

Considerate le difficolta' di ordine tecnico dei progetti sottoposti alla procedura di Verifica di Assoggettabilita', dovra' pervenire anche all'ufficio protocollo della Provincia sito al piano terra di Piazza Bardella n. 2 Padova, una copia cartacea e informatica in formato PDF (CD/DVD) della domanda inoltrata al SUAP, completa di tutti gli elaborati grafici e di testo.

Il proponente deposita altresì, sempre tramite il compente SUAP, copia integrale degli atti presso i Comuni ove il progetto è localizzato.

La Provincia pubblica sul sito web istituzione nella pagina dedicata all'AMBIENTE-ECOLOGIA-V.I.A. Valutazione Impatto Ambientale- AVVISI DEPOSITO PROGETTI, gli elaborati grafici e di testo presentati dal proponente per la valutazione.

Entro quarantacinque giorni dalla pubblicazione dell'avviso nel sito web alla pagina sopraindicata:

Nei successivi quarantacinque giorni la Provincia verifica se il progetto abbia possibili effetti negativi e significativi sull’ambiente, esprimendosi in senso positivo (assoggettamento) o negativo. In quest’ultimo caso può impartire le necessarie prescrizioni.

Il provvedimento di assoggettabilità o esclusione è reso pubblico, a cura della Provincia, tramite pubblicazione per esteso sul sito web dell'Amministrazione nella pagina dedicata all'AMBIENTE- ECOLOGIA- V.I.A. Valutazione Impatto Ambientale - PROVVEDIMENTI e tramite pubblicazione di un sintetivo avviso nel bollettino ufficiale regionale (BUR).


PROCEDURA DI VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

Il proponente dell’opera o dell’intervento deve presentare apposita domanda[3] alla Provincia allegando il Progetto definitivo[4], lo Studio di Impatto Ambientale, la Sintesi non tecnica e copia dell'avviso a mezzo stampa.

Considerate le difficolta' di ordine tecnico dei progetti sottoposti alla procedura di  Valutazione di Impatto Ambientale, dovra' pervenire anche all'ufficio protocollo della Provincia sito al piano terra di Piazza Bardella n. 2 Padova, una copia cartacea e informatica in formato PDF (CD/DVD) della domanda inoltrata al SUAP, completa di tutti gli elaborati grafici e di testo.

Contestualmente alla presentazione della domanda il committente provvede:

  • a)  al deposito di tutta la documentazione richiesta, tramite il compente SUAP,  presso i comuni anche parzialmente interessati dal progetto o dagli impatti connessi alla sua attuazione e a tutti i soggetti competenti in materia ambientale;
  • b)   a dare notizia a mezzo stampa dell’avvenuto deposito del progetto su un quotidiano a diffusione regionale.

Entro venti giorni il soggetto proponente dovra' presentare al pubblico i contenuti del progetto e dello Studio di Impatto Ambientale - SIA, concordando le relative modalità con il Comune direttamente interessato dalla localizzazione dell'impianto.

La Provincia pubblica sul sito web istituzione nella pagina dedicata all'AMBIENTE-ECOLOGIA-V.I.A. Valutazione Impatto Ambientale- AVVISI DEPOSITO PROGETTI, gli elaborati grafici e di testo presentati dal proponente per la valutazione, ivi comprese il contenuto delle osservazioni pervenute, le eventuali controdeduzioni e le modifiche eventualmente apportate al progetto, ai sensi del comma 10 dell'art. 24 del D.Lgs. 152/06 e s.m.i.

Dalla data di acquisizione della domanda decorrono i termini per l’informazione e la partecipazione, la valutazione e la decisione, e cioè:

  • entro trenta (30) giorni la Provincia richiede la documentazione integrativa, qualora l’istanza risulti incompleta;
  • entro sessanta (60) giorni chiunque abbia interesse può prendere visione del progetto e del relativo studio ambientale, presentare le proprie osservazioni all'autorita' competente, tramite il MODELLO PER LA PRESENTAZIONE DELLE OSSERVAZIONI e il MODELLO RELATIVO AL CONTENUTO DELLE OSSERVAZIONI, con le modalita' indicate nell'avviso stesso, anche fornendo nuovi o ulteriori elementi conoscitivi e valutativi;
  • entro sessanta (60) giorni dall'acquisizione dell'istanza le Amministrazioni interessate rendono le proprie determinazioni;
  • entro novanta (90) giorni dall'acquisizione dell'istanza deve essere formulata, da parte della Provincia, l'eventuale richiesta di integrazioni;
  • La procedura di valutazione di impatto ambientale, in assenza di richiesta di integrazioni, si conclude con un provvedimento entro centocinquanta giorni;

In questo caso la procedura di valutazione di impatto ambientale si conclude entro novanta giorni dal ricevimento della documentazione integrativa.

Il provvedimento di valutazione di impatto ambientale è reso pubblico:

  • a cura della Provincia, tramite pubblicazione per esteso sul sito web dell'Amministrazione nella pagina dedicata all'AMBIENTE- ECOLOGIA- V.I.A. Valutazione Impatto Ambientale - PROVVEDIMENTI e tramite pubblicazione di un sintetivo avviso nel bollettino ufficiale regionale (BUR).per esteso sul sito web della Provincia ;
  • a cura del proponente, tramite pubblicazione di un estratto nel Bollettino ufficiale Regionale. Dalla data di pubblicazione nel BUR decorrono i termini per eventuali impugnazioni in sede giurisdizionale da parte di soggetti interessati;

Il provvedimento di valutazione di impatto ambientale sostituisce o coordina tutte le autorizzazioni, intese, concessioni, licenze, pareri, nulla osta e assensi comunque denominati in materia ambientale, necessari per la realizzazione e l'esercizio dell'opera o intervento, inclusa l'autorizzazione integrata ambientale.

Nel caso in cui l'autorita' competente per la Valutazione di Impatto Ambientale coincida con l'Amministrazione competente all'approvazione o all'autorizzazione del progetto ovvero con quella competente al rilascio dell'Autorizzazione Integrata Ambientale, il proponente puo' chiedere, contestualmente alla presentazione dell'istanza di V.I.A. Valutazione di Impatto Ambientale, l'autorizzazione o l'approvazione del progetto o il rilascio dell'A.I.A. Autorizzazione Integrata Ambientale.

Normativa

  • D.G.R.V. n. 1624 del 11/05/1999 - Modalita' di attuazione delle procedura di V.I.A.
  • D. Lgs. n. 152/2006 e s.m.i. - Norme in materia ambientale;
  • Circolare MIBAC n. 6/2010 - Procedure di competenza della Direzione Generale PBAAC in materia di VIA
  • D.G.R.V. n. 2299 del 9/12/2014 - Disposizione sulla Valutazione di Incidenza [3] link al sito della Regione del Veneto
  • D.M. n. 52 del 30/03/2015 -  Linee guida per la verifica di assoggettabilita' alla V.I.A.
  • D.G.R.V. n. 1020 del 29/06/2016 - Modalita' di attuazione V.I.A. sui rinnovi
  • D.G.R.V. n. 1021 del 29/06/2016 - Oneri istruttori V.I.A.
  • D.C.P.  n. 11 del 11/10/2016 - Regolamento per il funzionamento del Comitato Tecnico Provinciale per la Valutazione di Impatto Ambienale (V.I.A.)
  • Decreto del Presidente della Provincia N. di Reg. 176 del 28/12/2016 - Nomina dei componenti esperti e istituzione del Comitato Tecnico Provinciale per la V.I.A.

[1] E’ obbligatorio presentare la domanda compilando il modello predisposto dalla Provincia, in caso contrario il progetto sarà restituito al Proponente;

[2] Il progetto preliminare dovrà essere redatto e firmato da un tecnico abilitato, e dovra' essere predisposto con un livello informativo e di dettaglio equivalente a quello previsto dall'art. 93, commi 2 e 4, del codice di cui al D.Lgs. 163/2006;

[3] La Valutazione d'Indicenza Ambientale (V.Inc.A.) e' un procedimento che va attivato nei casi in cui un piano o un progetto di opera o intervento possa avere incidenza significativa su un sito segnalato in sede comunitaria come sito di importanza comunitaria (S.I.C.) o zone di protezione speciale (Z.P.S.). Ai sensi della D.G.R.V. n. 2299/2014 la procedura di V.Inc.A. si esplica in tre fasi:1 - procedura di dichiarazione di non incidenza; 2 - procedura di screening di indicenza; 3 - procedura di incidenza.
Modello dichiarazione di non avvio procedura V.Inc.A - Modello E
Modello dichiarazione liberatoria V.Inc.A. - Modello F
Modello dichiarazione estensori V.Inc.A. - Modello G

INFORMAZIONI

FEBBRAIO 2016 - NUOVA LEGGE REGIONALE - E' stata pubblicata nel BURV n. 215 del 22/02/16 la Legge Regionale 18 febbraio 2016, n. 4 "Disposizioni in materia di valutazione di impatto ambientale e di competenze in materia di autorizzazione integrata ambientale".

MARZO 2016 - PRIME INDICAZIONI MODALITA' APPLICATIVE L.R. 4/2016 NEL PERIODO TRANSITORIO - Il Dipartimento Ambiente della Regione del Veneto ha emanato prime note interpretative e di chiarimento in merito all'applicazione della L.R. 4/2016.

APRILE 2016 - APPLICABILITA' ART. 13 L.R. 4/2016 - VALLI DA PESCA - Nota interpretativa di chiarimento del Dipartimento Ambiente della Regione del Veneto.

APRILE 2016 - APPLICABILITA' ART. 13 L.R. 4/2016 IMPIANTI A FUNE - Nota interpretativa di chiarimento del Dipartimento Ambiente della Regione del Veneto.

LUGLIO 2016 - ONERI ISTRUTTORI - L'articolo 4, comma 3, lettera d), della legge regionale 4/2016, attribuisce alla Giunta regionale la competenza di fissare i criteri e i parametri per la determinazione delle tariffe relatie ai costi delle istruttorie di cui alla medesima legge, in proposito in data 19/7/2016 e' stata pubblicata nel BURV n. 69 la DGR n. 1021 del 29/6/2016

LUGLIO 2016 - Modalita' attuazione art. 13 - L'articolo 4, comma 3, lettera m), della legge regionale n. 4/2016, attribuisce alla Giunta Regionale la competenza di definire le modalita' di espletamento della procedura di VIA da adottare nel caso di rinnovi di autorizzazione o concessione relative all'esercizio di attivita' per le quali all'epoca del rilascio non sia stata effettuata alcuna VIA e che attualmente rientrino nel campo di applicazione delle norme vigenti in materia di VIA, ai sensi dell'art. 13 della citata L.R. n. 4/2016, in proposito in data 22/7/2016 e' stata pubblicata nel BURV n. 71 la DGR n. 1020 del 29/6/2016
 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict