Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2017 > Una guida illustrata per scoprire la Scoletta del Santo

Una guida illustrata per scoprire la Scoletta del Santo

21-06-2017

Una guida storico-agiografica illustrata per scoprire la Scoletta del Santo
Giovedì 22 giugno alle 21.00 alla Scoletta del Santo, nell’ambito del Giugno Antoniano, presentazione del libro realizzato dall’Arciconfraternita del Santo con l’aiuto mecenati locali e pubblicato dalle Edizioni Messaggero Padova. A seguire visita guidata gratuita
Le visite guidate “Alla scoperta della Scoletta del Santo” sono ormai divenute un brand che da più anni offre con successo ai padovani e ai numerosi pellegrini che giungono nella basilica antoniana la possibilità di visitare la Scuola del Santo (detta popolarmente “La Scoletta”), dal 1427 sede storica dell'Arciconfraternita di sant'Antonio di Padova e uno degli scrigni di storia, arte e devozione più importanti dell’intera città. Da poche settimane a completare il percorso di visita è stata pubblicata anche l’omonima guida storico-agiografica illustrata, Alla scoperta della Scoletta del Santo (ed. Edizioni Messaggero Padova), che verrà presentata nell’ambito del Giugno Antoniano, giovedì 22 giugno ore 21.00 nella Sala Priorale della Scoletta. Saranno presenti l’autore, Leonardo Di Ascenzo, priore dell’Arciconfraternita, che condurrà anche la successiva visita guidata, il rettore del Santo padre Oliviero Svanera e il direttore generale del Messaggero di sant’Antonio padre Giancarlo Zamengo. A seguire brindisi nel cortile interno della Scoletta. Una serata dinamica durante la quale gli ospiti verranno guidati tra gli affreschi della Sala Priorale, svelando loro i particolari più curiosi e significativi.

La guida è stata stampata grazie al mecenatismo di alcuni sostenitori, che hanno così continuato una tradizione senza la quale la Scoletta oggi non esisterebbe o non sarebbe altrettanto ben conservata: Fondazione Antonveneta, Birra Antoniana, Alì Supermercati, Poliambulatorio Valentini, e molte consorelle e confratelli dell’Arciconfraternita.

Il volume, nato dall’esperienza di visite guidate offerte dall’Arciconfraternita nel corso degli ultimi anni, è pensato come un agile sussidio per scoprire i luoghi e le bellezze della Scoletta del Santo, e soprattutto per conoscere, attraverso il prestigioso edificio, sant’Antonio di Padova, i principali momenti della sua vita e della sua predicazione, nonché la sua Arciconfraternita, ovvero quel sodalizio di chierici e laici che da ormai sette secoli, al fianco dei Frati Minori Conventuali, è impegnato nella promozione e nella diffusione della devozione antoniana, avendo edificato nel passato e vivificando nel presente questi luoghi, che ne sono tuttora la sede.

A differenza di pubblicazioni precedenti la guida, corredata dalle fotografie a colori di tutte le opere e gli oggetti d’arte custoditi nella Scuola del Santo, si sofferma sulle diverse opere artistiche e storiche del complesso, comprese quelle dell’Oratorio e dello scalone monumentale che porta alla loggia delle benedizioni, sebbene i dipinti della Sala Priorale costituiscano l’elemento più attrattivo dell’intero sito. La descrizione particolareggiata della scena o del soggetto della singola opera d’arte è completata dalla riproposizione per intero del brano agiografico ispiratore. «Si è voluto così colmare un vuoto editoriale, offrendo ai visitatori uno nuovo strumento per una visita che non sia un semplice ammirare opere musealizzate, bensì un viaggio storico-agiografico per incontrare papi, frati, confratelli, devoti, artisti, che da più secoli frequentano la confraternita antoniana», spiega l’autore, il priore Leonardo Di Ascenzo.

Il cuore della Scoletta è rappresentato senz’altro dalla Sala Priorale con il suo meraviglioso ciclo di dipinti rinascimentali tra i quali spiccano, a fianco di quelli di Girolamo Tessari, Bartolomeo Montagna, Jacopo da Verona, Domenico Campagnola, Antonio Buttafuoco, i tre realizzati da Tiziano Vecellio nel 1511, folgorante anteprima della sua geniale pittura e momento d’inizio del Rinascimento della pittura veneta. Un ciclo ricco di informazioni storiche e dall'effetto complessivo di magnificenza, che la sala, ancor oggi vissuta dopo cinque secoli dai confratelli antoniani per la vita associativa, suscita a chiunque vi entri o vi rientri.

Info: 049/8755235, segreteria@arciconfraternitadelsanto.com, www.arciconfraternitasantantonio.org.
Ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti
 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict