Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2016 > Teolo: il Passo Fiorine ha ospitato l’8° motopellegrinaggio

Teolo: il Passo Fiorine ha ospitato l’8° motopellegrinaggio

20-06-2016

Il Passo Fiorine di Teolo ha ospitato l’ottava edizione del “Motopellegrinaggio 2016”, la manifestazione organizzata dall’associazione Start Lab di Teolo e ideata dal “parroco motociclista” Don Luca Boaretto. L’appuntamento dedicato agli amanti delle due ruote, si è svolto sabato 18 e domenica 19 giugno sul Monte della Madonna. Due giornate di iniziative e spettacoli alle quali il Vescovo Claudio Cipolla non ha fatto mancare la sua benedizione.
“Siamo davvero entusiasti di questa iniziativa – ha detto il presidente della Provincia di Padova Enoch Soranzo – l’area del Passo Fiorine è di nostra proprietà e da anni viene affidata in gestione al Parco Colli. È un posto che ben si presta a un evento così bello perché è attrezzata, c’è il Parco Avventura e una vista meravigliosa. Penso davvero che tutti i centauri  torneranno a casa carichi di nuova energia e spunti di vita. È anche un modo per far conoscere il territorio euganeo e le nostre eccellenze ai tanti amanti delle due ruote motorizzate che partecipano al motopellegrinaggio. Inoltre è un evento che sa parlare ai giovani di un altro tema che ci sta molto a cuore, quello della sicurezza ed educazione stradale. Insomma, tanti motivi che ci rendono felici di aver contribuito a far vivere ai nostri concittadini un weekend di festa”.
“Credo sia questa la strada giusta che deve seguire la chiesa se vuole far vivere nei giovani quei valori di cristianità che però devono stare al passo con i tempi - afferma il sindaco di Teolo, Moreno Valdisolo - vivere le passioni dei giovani, condividere con loro esperienze di unione e confronto, ascoltare e proporre, credo siano le giuste chiavi di lettura di un rapporto chiesa-società che va aggiornato e necessariamente rivisto. Dal primo momento ho accolto con entusiasmo la proposta di don Luca poiché, dietro all'evento organizzato per gli amanti delle due ruote, vedo qualcosa di più ampio, più profondo, semplicemente più prezioso e importante: la parola di Dio tradotta nel linguaggio del terzo millennio. E ancora più grande è l’entusiasmo per questa iniziativa nel contesto della collaborazione con i moto-club di Padova per l’educazione stradale dei tanti centauri che percorrono le strade del nostro Comune visto che la settimana scorsa abbiamo anche inaugurato i cartelli stradali con un messaggio chiaro ‘Vivi i Colli Euganei con Testa!”.
“Siamo giunti all'ottava edizione di questo appuntamento che da sempre si è caratterizzato per la voglia di riunire gli amanti delle due ruote e condividere con loro un periodo di festa e di fede – ha spiegato il parroco “biker” di Agna, don Luca Boaretto - La bellezza di stare assieme e condividere una passione comune si coniuga alla perfezione con la volontà di fare del motopellegrinaggio un nuovo veicolo per portare la Parola di Dio a tante persone, siano essi giovani o adulti, in maniera trasversale: all'interno di questo evento, l'unico "logo" al quale tutti appartengono è quello della festa e della voglia di stare assieme in maniera fraterna. Quello che porteremo in scena in questo weekend sarà la gioia della fede e di tutti noi nel perfetto stile del motopellegrinaggio che avete imparato a conoscere negli anni e che quest'anno riserverà molte novità”.
La manifestazione si è chiusa con un pranzo e a seguire, nel pomeriggio, un incontro con Don Luca che ha raccontato: “L’America prima che il gallo canti”.

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict