Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2017 > Premiate le vincitrici del concorso “Nuove idee Ago & filo”

Premiate le vincitrici del concorso “Nuove idee Ago & filo”

12-05-2017

Nuove idee Ago & Filo”, un titolo significativo per un concorso che riporta al concetto di unione e che mette insieme, attraverso la creatività, più generazioni e più culture per una convivenza civile e in armonia”. Sono le parole di Luigi Bisato, consigliere provinciale delegato per le Politiche della Famiglia e i Servizi alla Persona, che ha partecipato alla premiazione della seconda edizione del concorso “Nuove Idee Ago & Filo”. Alla cerimonia erano presenti anche  Paola Salmaso presidente della cooperativa sociale E-Sfaira, Siro Facco, direttore generale di Spes - Servizi alla Persona Educativi e Sociali e Matteo Segafredo già Consigliere Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Il concorso ha coinvolto donne disoccupate e inoccupate e giovani studentesse frequentanti gli ultimi anni della scuole superiori residenti nella Provincia di Padova e si è concluso con l’esposizione dei manufatti selezionati e la consegna dei premi-acquisto alle vincitrici.
Nuove idee Ago & Filo” - ha sottolineato la presidente Paola Salmaso – è un concorso che ha ottenuto un notevole successo perché ha dato a molte ragazze la possibilità di realizzare lavori artigianali, favorire la creatività e l’originalità, ma soprattutto offrire un percorso facilitato e protetto di avvio al lavoro di artigianato tessile. Un’iniziativa rivolta alle donne italiane e straniere disoccupate e inoccupate residenti nella provincia di Padova, che consente di fare una piccola esperienza d’impresa con ulteriori opportunità di sviluppo. Le ragazze che hanno partecipato hanno avuto la possibilità di ricevere un premio, ma anche di vedere prodotto e venduto il loro manufatto.
“In un mondo digitale – ha sottolineato Luigi Bisato – partire dall’ago e filo è una nuova modalità per valorizzare competenza, abilità e creatività, doti innate soprattutto nelle donne. L’iniziativa rientra nelle numerose collaborazioni che da tempo la Provincia di Padova ha attivato con realtà pubbliche e private. È un’occasione di crescita che consente alle ragazze di sviluppare fantasia e inventiva e apprendere nuove conoscenze o nuovi mestieri consentendo inoltre alle donne socialmente deboli di inserirsi nel mondo del lavoro. Rivolgo a tutti gli organizzatori un sentito ringraziamento per la cura e la dedizione nella realizzazione del progetto”.Il concorso è parte integrante di un più ampio intervento a sostegno dell’autonomia personale e della crescita professionale che un gruppo di partner pubblici e privati, rivolto alle donne socialmente deboli. Si tratta di persone rimaste sole con i figli dopo una separazione, che hanno perso il posto di lavoro o migranti con difficoltà di integrazione, con particolare attenzione alle donne che sono anche mamme.
“Il concorso Ago & Filo – ha sottolineato Paola Salmaso - è legato al laboratorio d’impresa www.donnepiudonne.it e offre la possibilità di un percorso facilitato e protetto di avvio al lavoro d’artigianato tessile.Nell’ambito del concorso è stata istituita una speciale sezione per giovani ragazze italiane e immigrate maggiorenni che frequentano gli ultimi due anni delle scuole superiori della provincia ad indirizzo artistico e creativo”.          
“Attraverso il Fondo di solidarietà – ha concluso Matteo Segafredo – la Fondazione Cassa di Risparmio è vicina a queste iniziative che rivolgono l’attenzione al sociale e offrono la possibilità di essere cittadini nella forma più ampia e dignitosa possibile. Saper usare ago e filo non ha solo una valenza immediata nell’economia domestica, ma offre la capacità di innovare partendo dalle mani e facilitando il  rientro del mercato del lavoro”.

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict