Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2016 > Palio dello Sparviero: rinviato

Palio dello Sparviero: rinviato

20-06-2016

È stata rinviata al 15, 16 e 17 luglio la ventiduesima edizione del “Palio dello Sparviero”. Il Castello di San Martino della Vaneza a Cervarese Santa Croce torna a vestirsi di Medioevo, ma la manifestazione programmata per questo weekend (dal 17 al 19 giugno) è stata spostata a causa del maltempo che ha reso impraticabile il luogo. Il protocollo d’intesa tra gli enti coinvolti nell’organizzazione è stato firmato dal vice presidente della Provincia di Padova Fabio Bui, dal sindaco di Veggiano Anna Lazzarin, dal sindaco di Cervarese Santa Croce Massimo Campagnolo, dal vice sindaco di Saccolongo Steve Garbin e dal presidente dell’associazione “Voci dal Medioevo di Trambaque” Antonio Dal Corso. Era presente anche il direttore artistico Silvano Masiero.
“In ventidue anni – ha dichiarato il vice presidente Bui –  questo evento ha saputo diventare un momento culturale molto atteso e amato da tutto il territorio. Non è solo un bellissimo spettacolo rievocativo e di grande impatto scenico, ma è anche una vera e propria lezione di storia medievale e di come si viveva nei borghi lungo il Bacchiglione. Come Provincia siamo orgogliosi di aprire le porte del Castello per manifestazioni di questo tipo che sanno valorizzare l’immenso patrimonio artistico e museale esistente nei nostri Comuni. Ancora una volta gli enti hanno fatto rete mettendo insieme risorse e competenze, segno che è questa la strada giusta per organizzare eventi di qualità, apprezzati dal pubblico e capaci di durare nel tempo”.
La manifestazione si terrà con il medesimo programma nel weekend del 15, 16 e 17 luglio. Il venerdì a partire dalle 20 ci sarà l’apertura del villaggio e della taverna, mentre alle 21 inizierà la cerimonia di consegna del castello. Il 16 luglio, di sabato, si terranno le prove di abilità, spettacoli e l’evento d’arme delle 22.30 che si concluderà alle 20.30 con l’incendio del castello. Il palio chiuderà il 17 luglio con un’intera giornata di festa dalle 10.30 alle 23.
“Siamo capofila di questo protocollo d’intesa ormai da dieci anni in quanto l’associazione ha sede a Trambacche – ha spiegato il sindaco Lazzarin - Purtroppo la pioggia e il cattivo tempo hanno ridotto il sedime del castello a uno stagno e siamo costretti a rimandare l’evento a luglio. Ringrazio l’associazione per l’infaticabile attività di promozione della cultura e la Provincia per la collaborazione invitando davvero tutti i cittadini a partecipare a questa meravigliosa manifestazione”.
Il protocollo d’intesa prevede la collaborazione dei Comuni coinvolti nell’allestimento e nel disallestimento del Palio. In particolare, la Provincia di Padova assicura l’utilizzo gratuito degli spazi interni ed esterni del castello e gli sfalci dell’erba. I Comuni di Cervarese Santa Croce, Veggiano e Saccolongo metteranno invece a disposizione il servizio di vigilanza tramite la Polizia locale e la Protezione civile, l’eventuale alloggio dei gruppi partecipanti nelle palestre comunali, oltre ai necessari presidi antincendio con spese suddivise in parti uguali. Lo smaltimento dei rifiuti sarà assicurato dal Comune di Cervarese tramite la ditta incaricata del servizio, Veggiano garantirà l’assistenza sanitaria con l’ambulanza della Croce Rossa e Saccolongo provvederà all’allacciamento dell’energia elettrica. Infine, l’associazione “Voci dal Medioevo di Trambaque” assume il ruolo di soggetto organizzatore e gestore di tutte le manifestazioni rientranti nella rievocazione.
“Già da tempo – ha spiegato il direttore artistico Masiero -  la rievocazione si basa sulle storie della famiglia dei Carraresi con una parentesi di qualche anno dedicata ai personaggi dell’Università di Padova. In questa edizione abbiamo deciso di dare spazio alle “fraglie” o “Corporazioni di arti e mestieri” che compaiono già a partire dalla seconda metà del 1200”.
Ancora una volta i contesti storici, i momenti cruciali della vita pubblica, le mire e le ambizioni dei personaggi narrati sono frutto del rigoroso contributo storico del Dipartimento di Storia antica dell’Università di Padova.
Il protocollo d’intesa ha una durata triennale così da garantire lo svolgimento della manifestazione anche nei prossimi anni.

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict