Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2017 > International Venice Open: al via la terza edizione

International Venice Open: al via la terza edizione

22-05-2017

Punta oramai agli oltre 400 iscritti da tutto il mondo, la 3a edizione dell’U.S. Kids Venice Open, il Torneo Internazionale che trasforma Padova nel centro europeo del golf giovanile. Centinaia di ragazzi fra i 6 e i 18 anni – e relative famiglie - arriveranno dagli Stati Uniti, Russia, Arabia Saudita, Argentina, Canada ma saranno numerosissime anche le nazionalità del continente come Francia, Germania, Austria, Danimarca, Olanda solo per citare alcune.
L’iniziativa è stata presentata in occasione di una conferenza stampa alla quale erano presenti: Enoch Soranzo, presidente della Provincia di Padova, Bruno Saponaro, vicesindaco del Comune di Selvazzano, Giovanna Rossi, assessore allo Sport e Pubblica Istruzione del Comune di Selvazzano, Paolo Casati, presidente Golf Montecchia, Lola Geerts, presidente U.S. Kids Italia, Francois Douler, presidente di Golf in Veneto, Mariapaola Casati, responsabile Montecchia Golf Academy, Federico Caner, assessore al Turismo regione del Veneto e i rappresentanti degli enti patrocinatori.
“É una manifestazione d’eccellenza del nostro territorio – ha detto Enoch Soranzo – che abitua i bambini al gioco in campo, portandoli a sviluppare un sano senso di competizione e offrendo loro la possibilità di confrontarsi con giocatori di alto livello in un contesto internazionale. Crediamo in uno sport basato sul divertimento, la sana fruizione del tempo libero, la formazione continua dell’individuo e la coesione sociale. La caratteristica di questa iniziativa consente ai piccoli golfisti di appassionarsi a questo sport e imparare a giocare divertendosi. Il mio plauso personale, e quello di tutta l’Amministrazione provinciale è rivolto a tutti gli organizzatori e le realtà che hanno saputo rendere possibile un evento di sicuro richiamo, capace di coniugare lo sport con la cultura e la solidarietà verso le persone più fragili”.
Il torneo, organizzato dalla U.S. Kids Golf - istituzione americana con 17 circoli affiliati in Italia che ha reso accessibile il Golf ai più piccoli adattando attrezzature e percorsi oltre a promuovere un metodo di insegnamento formativo-sportivo di grande valore - ha trovato una valida sinergia e collaborazione nel gruppo padovano PLAY GOLF54 che riunisce il Golf della Montecchia, Golf Frassanelle e Terme di Galzignano Course. “Crediamo molto nella promozione del Golf come sport completo e formativo, abbiamo una Junior team che partecipa a gare internazionali e la nostra mission in Italia è quella di rendere il golf accessibile a sempre più atleti e sportivi di ogni età” è il commento di Paolo Casati Presidente di Play Golf54.
L’International Venice Open è il secondo torneo della U.S Kids in Europa, dopo la Scozia, ed è parte del circuito internazionale U.S Kids nel mondo, grandi campioni del golf hanno trovato i loro esordi proprio in questi tornei. Ogni anno, attraverso le gare di qualifica, la U.S. Kids forma le squadre dei migliori giocatori in rappresentanza dell’Italia alle trasferte ai mondiali in USA e agli europei in Scozia.
Grazie all’importante impatto che il Venice Open ha ogni anno in tutto il territorio, l’evento si è guadagnato il Patrocino della Regione del Veneto Assessorato al Turismo ed è stato scelto per il Progetto di eccellenza “Italy Golf & More 2” del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. A sostenere questo significativo evento, non solo in ambito sportivo ma anche di promozione internazionale, anche i Patrocini della Provincia di Padova, di Golf in Veneto, del Consorzio Marca Treviso, dei Comuni di Padova, di Galzignano Terme, di Rovolon e di Selvazzano Dentro. Tra i partner che credono e sostengono questa iniziativa di promozione del golf giovanile nel mondo ci sono realtà italiane come l’ICS, BANCA GENERALI, CHERVO’, OTTICO DANIELE, ADAGIO e TERME DI GALZIGNANO RESORT.
L’iniziativa ha una forte anima solidale che anche quest’anno rimane legata al tema cardine golf e bambini con il Comitato Maria Letizia Verga e la Fondazione Città della Speranza. Il Comitato Verga è impegnato nella ricerca e nella lotta contro le Leucemie infantili ed è spesso beneficiario delle raccolte fondi del TROFEO TEODORO SOLDATI, pensato per ricordare il brillante talento del golf, prematuramente scomparso nel 2015 alla giovane età di 16 anni. Il Trofeo Soldati viene assegnato, sin dalla prima edizione del Venice Open. La ricerca accomuna anche l’altro beneficiario dell’iniziativa, la Fondazione Città della Speranza, punto di riferimento internazionale con la Torre della Ricerca, dove molto si sta facendo ogni giorno per sviluppare cure contro le patologie in età pediatrica.
Il 3° International Venice Open si caratterizzerà poi per una bellissima Parata d’Apertura con spettacoli e la prestigiosa sfilata delle bandiere oltre a una serie di eventi e manifestazioni extra sportivi come l’Hospitality Village presso il Golf&Resort Terme di Galzignano, con intrattenimento, degustazioni di vini e prodotti del territorio ed escursioni turistiche riservate alle famiglie dei piccoli atleti.
Media Partner della manifestazione saranno GOLF & TURISMO e GOLF TODAY.

LA GARA
Il torneo, riconosciuto dalla Junior golf scoreboard per i fini del ranking mondiale, vedrà partecipanti provenienti da tutto il mondo che dovranno qualificarsi per la partecipazione, in un field di eccellenti giocatori alcuni dei quali già qualificati come Alan Kurnikova (già vincitore dell’edizione mondiale a Pinehurst 2012/2013 e vincitore dell’edizione European Championship in Scozia 2014).
Il torneo aperto ai giocatori 6/18 anni maschi e femmine si svolgerà su 2 giorni di gara, sarà valido per l’handicap di gioco (per le sole categorie 10/18 anni). Sfileranno quindi sui tee di partenza ben 10 categorie di gioco (anni 6/ 7/8/9/10/11/12/13/14 e categoria 15-18).
Molti anche i giocatori italiani che dovranno affrontare le gare del LOCAL Tour 2017 per poter raggiungere il “Priority Status”  richiesto per la partecipazione al torneo. Vedremo italiani già qualificati al torneo che hanno ottenuto risultati alle edizioni in Scozia e in USA (Manassero, Binaghi,  Michetti, Pontiggia, Franza) e giocatori che hanno ottenuto lo Status nelle primissime edizioni del Venice Open.
Verranno premiati i primi 5 vincitori di ogni categoria di età, e verrà loro riconosciuta la qualifica automatica per la partecipazione ai Mondiali e agli Europei .
Nelle statistiche delle edizioni passate giocatori che hanno ottenuto riconoscimenti alle gare U.S. Kids hanno poi proseguito con successo nel panorama golfistico internazionale, come Dominic Foos, vincitore Scozia 2010 e 2011, che nel 2012 ha battuto il record come il più giovane amateur nella top 150 Amateur World Ranking, che a soli 15 anni ha partecipato al Quatar Master e al Nelson Mandela Championship giocando accanto a campioni come Rory McIlroy e Sergio Garcia.
Anche il famoso Jordan Spieth ha partecipato alle gare US kids.

Il Comitato Maria Letizia Verga

Il Comitato Maria Letizia Verga Onlus nasce  nel 1979  da genitori e medici impegnati nella lotta contro le leucemie infantili. Ne è fondatore e motore propulsivo Giovanni Verga, il papà di Maria Letizia, morta di leucemia a soli quattro anni e cui viene intitolato il nuovo “Centro Maria Letizia Verga per lo Studio e la Cura della leucemia del bambino” di Monza.
Innumerevoli negli anni le attività finalizzate allo studio e cura della Leucemia infantile, attività che hanno consentito al Comitato di assistere e guarire oltre 1800 bambini, lavorando in sinergia con medici, istituzioni, personale paramedico. In linea con la propria “missione”, l’associazione si è sempre posta come Istituzione sussidiaria rispetto all’intervento pubblico, ha adottato soluzioni organizzative e gestionali innovative, e offerto ai pazienti e alle loro famiglie servizi e attività di sostegno di indiscusso valore.“Il sogno di avere una nuova casa dove i bambini possano ricevere le migliori cure si è realizzato. Il Centro Maria Letizia Verga da Giugno 2015 è operativo e in piena attività, ma il pagamento della struttura deve essere ancora ultimato e ogni donazione ci permette di fare un passo avanti nel completamento del nostro progetto più importante. Le caratteristiche che contraddistinguono sono l’ostinazione dei sogni e la forza dei ricordi. Più di 35 anni insieme, da quando non esisteva l’idea che la leucemia potesse essere curata al traguardo di oltre l’80% dei bambini guariti. Un percorso lungo ed emozionante che dobbiamo proseguire, INSIEME.” (Giovanni Verga)
Il Centro Verga è un sistema integrato di risposte alle complesse esigenze del bambino malato di leucemia e della sua famiglia. Unisce ricerca, cura, terapia ed assistenza. Nasce dalla iniziativa privata a favore del pubblico, per offrire a tutti le migliori cure e la possibilità di guarire, in un contesto che si fa carico di tutte le necessità pratiche ed emotive della famiglia. Il Centro di Emato-oncologia Pediatrica di Monza, oggi presso il Centro Maria Letizia Verga, è oggi una struttura di riferimento nazionale e internazionale per la ricerca e il trattamento delle emopatie infantili.
Maggiori informazioni sono disponibili sul sito: www.comitatomarialetiziaverga.it

La Fondazione Città della Speranza
“Ringrazio U.S. Kids Golf e tutti gli organizzatori del torneo per aver scelto di sostenere anche Città della Speranza. Sport, solidarietà e ricerca possono fare molto insieme per dare un futuro di vita ai bambini oncoematologici. A Padova, poi, si trova il nostro Istituto di Ricerca Pediatrica, il più grande centro di ricerca europeo sulle malattie infantili. Saremo pertanto ben felici di accogliere gli atleti e le famiglie che vorranno conoscere l’attività che vi viene svolta”. Stefania Fochesato Consigliera di Città della Speranza.
Dal 1994 Fondazione Città della Speranza si pone l’obiettivo di migliorare le condizioni di cura e assistenza dei bambini e di sostenere la ricerca scientifica in ambito oncologico e, oggi, in tutti i rami della pediatria.Negli anni, grazie alle costanti attività di fundraising, ha potuto realizzare la nuova Clinica Oncoematologica Pediatrica di Padova, nonché un Day Hospital e un Pronto Soccorso Pediatrico sia a Padova sia a Vicenza. Al 2012 risale l’ultima grande opera: l’Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza, il più grande centro di ricerca sulle malattie infantili d’Europa, con sede a Padova. La struttura oggi conta 295 ricercatori, distribuiti in 15 laboratori.
La Fondazione ha raccolto dalla sua nascita circa 55 milioni di euro. Di questi, quasi 23 milioni sono stati investiti nella ricerca scientifica e 750.000 euro vengono destinati ogni anno solo alla diagnostica avanzata. Il laboratorio della Clinica di Oncoematologia Pediatrica è infatti centro di riferimento nazionale per la diagnosi di leucemia, linfomi e sarcomi nell’ambito dell’Associazione Italiana di Emato-Oncologia Pediatrica. www.cittadellasperanza.org

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict