Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2017 > Noventa padovana: posto un cippo alla memoria del commissario Sanarico

Noventa padovana: posto un cippo alla memoria del commissario Sanarico

20-02-2017

Si è svolta lungo l'argine del Brenta nel Comune di Noventa padovana, la cerimonia per il 1° anniversario della morte del sostituto commissario della Polizia di Stato Rosario Sanarico deceduto nelle acque del fiume durante le ricerche del corpo di Isabella Noventa. Alla commemorazione, voluta dal sindaco di Noventa Padovana Luigi Bisato e dal questore di Padova Gianfranco Bernabei, ha partecipato anche il Capo della Polizia-Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli,  insieme a tutti i questori del Veneto, ai familiari e alle principali autorità civili e militari. Per la Provincia di Padova era presente il consigliere delegato alla Protezione civile della Provincia di Padova Vincenzo Gottardo e una rappresentanza del Gruppo provinciale di Padova.

Il 19 febbraio dello scorso anno, intorno alle 17, Rosario Sanarico alla guida dei suoi uomini del Centro Nautico e Sommozzatori della Polizia di Stato di La Spezia, si era immerso nelle acque del Brenta per partecipare alle ricerche del corpo di Isabella Noventa, la donna uccisa alcune settimane prima. Il poliziotto si era offerto  volontario, con il consueto entusiasmo e con la forte motivazione che lo contraddistingueva, per partecipare alle ricerche e poter sugellare, con il ritrovamento del cadavere, l’esito positivo delle indagini condotte dalla Squadra Mobile di Padova che aveva assicurato alla giustizia i tre presunti responsabili. Nel tentativo di scandagliare minuziosamente il tratto di fiume interessato alle ricerche, il sommozzatore veniva risucchiato dalle chiuse del fiume perdendo così la vita.
La cerimonia dedicata al poliziotto eroe, grande esempio di senso dello Stato e di dedizione al dovere spinto fino al sacrificio estremo, si è aperta con una messa di suffragio celebrata nella chiesa di San Pietro e Paolo di Noventa in via Roma, al termine della quale è stata letta la lettera di un’anziana novantenne della casa di riposo di Noventa. La commemorazione è proseguita sull'argine del Brenta dove è stato inaugurato un cippo commemorativo realizzato dal noto artista padovano Sergio Rodella, dinanzi al quale è stata deposta una corona d’alloro.
Nella circostanza è stata data lettura di un componimento dedicato a Rosario Sanarico da parte degli studenti dell’Istituto comprensivo di Noventa Padovana e consegnato un attestato di merito ad un giovane volontario, Filippo Stievano, che il giorno del tragico incidente si era prodigato tra i primi per prestare soccorso.

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict