Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2016 > L’Ufficio Politiche Comunitarie provinciale al top in Veneto

L’Ufficio Politiche Comunitarie provinciale al top in Veneto

01-06-2016

Conoscere e confrontare le esperienze degli Uffici Politiche Comunitarie di tutte le Province del Veneto.É stato l’argomento dell’incontro che si è svolto nei giorni scorsi, alla presenza dei rappresentanti delle Province del Veneto e della Città Metropolitana di Venezia, per considerare anche i risultati conseguiti nel primo anno di attività di questi nuovi specifici Servizi provinciali, destinati all’attività di assistenza tecnico-amministrativa agli Enti locali per l’accesso alle diverse opportunità economiche offerte dall’Unione Europea.
“La Nuova Provincia di Padova – sottolinea il Presidente, Enoch Soranzo – è l’unica ad aver approvato in Consiglio Provinciale una convenzione da proporre ai Comuni, per agevolarli e supportarli nel reperimento di fondi relativi alla Programmazione Europea 2014-2020. Sono 16 le Amministrazioni che hanno già aderito, ma c’è ancora tempo per sottoscrivere la convenzione”.
“L’Unione Europea - aggiunge il Vice Presidente delegato alle Politiche Comunitarie, Fabio Bui - fornisce finanziamenti, anche rilevanti, in un’ampia gamma di ambiti diversi, ma poiché i bandi non sono sempre di così facile interpretazione fondamentale appare poter disporre di un team di esperti preparati per costruire progetti, gestirli e metterli al servizio dei territori, in modo totalmente gratuito. Gli Uffici Politiche Comunitarie provinciali forniscono così il supporto completo nelle diverse fasi, facilitando la comprensione del meccanismo di funzionamento per l’attività istruttoria, decisoria e progettuale. Al contempo vengono valutati gli obiettivi generali, i criteri di ammissibilità, le attività finanziabili e le disposizioni sulla gestione e rendicontazione, nei termini previsti, di tutte le proposte avanzate. Il modello della Nuova Provincia di Padova, tra le diverse Province venete, è risultato il più strutturato e l’esempio più virtuoso nel reperimento di risorse positive.”
L’Ufficio provinciale padovano, inoltre, è stato l’unico ad essersi dotato di un questionario di rilevazione dei fabbisogni e ad aver organizzato incontri individuali di consulenza nei Comuni interessati, al fine di indirizzare concretamente le Amministrazioni locali  verso i fondi europei più adatti a finanziare le diverse esigenze.
A seguito dell’incontro tra le Province venete, verrà presentato in tempi brevi in Regione del Veneto – Dipartimento delle Politiche e della Cooperazione Internazionale – un documento per chiedere un riconoscimento e un supporto istituzionale alle attività che gli Uffici provinciali svolgono come assistenza tecnico-amministrativa agli Enti Locali, così come previsto dalla L. 56/2014.
Ulteriori informazioni si possono trovare nel sito www.provincia.padova.it, Ufficio Politiche Comunitarie.

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict