I.P.T. - Esenzione disabili

12-01-2018

L'Imposta Provinciale di Trascrizione  è stata istituita in attuazione del disposto dell'art. 56 del D.Lgs. 15 dicembre 1997,  n. 446.

L'imposta si applica sulla base della vigente disciplina di legge e secondo le norme del Regolamento Provinciale n. 32, approvato con deliberazione del Commissario Prefettizio  (Consiglio) n. 78 di reg. del 30 novembre 1998, come successivamente modificato.

Il vigente Regolamento, prevede, all'art. 4 bis:

1.   Le esenzioni e le riduzioni, espressamente previste dalla normativa vigente.
2.   Sono esentate, altresì, dal pagamento dell'imposta, le operazioni di acquisto di veicoli effettuate dalle istituzioni riordinate in aziende pubbliche di servizi alla persona (ex IPAB) e dalle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) ai sensi dell'art. 21 del decreto
legislativo 4 dicembre 1997, n. 460.
3.   Ai portatori di handicap “sensoriali” (non vedenti e sordomuti), come identificati dalla Legge 138 del 3 aprile 2001 e dall’art. 1 della Legge 68 del 1999, si applica la riduzione al 25% dell’imposta.
4.  In caso di effettuazione di due formalità consecutive, la prima a favore di tutti gli eredi, la
seconda a favore dell'unico soggetto erede che intende intestarsi il veicolo: l'imposta è ridotta del 90% per la prima trascrizione e del 10% per la seconda trascrizione. In caso di accettazione dell'eredità senza successivo trasferimento, l'imposta è dovuta per intero. Per beneficiare dell'agevolazione le formalità relative ai due trasferimenti di proprietà devono essere immediatamente conseguenti l'una all'altra e, in ogni caso, contestualmente presentate al P.R.A. unitamente alla documentazione probatoria del diritto all'agevolazione.
5.   L'agevolazione, di cui al comma 4, non si applica nel caso di: accettazione di eredità senza successivo trasferimento a favore di uno degli eredi; rinuncia con atto notarile dell'intera eredità da parte di tutti gli eredi tranne quello che intende intestarsi l'autovettura; successivo trasferimento dall'”asse ereditario” ad un soggetto terzo senza che il singolo erede ne sia divenuto primo intestatario.
6.    Al fine di usufruire dell'agevolazione d'imposta prevista dall'art. 63 della Legge 342/2000 per i veicoli ed i motoveicoli costruiti da almeno trent'anni, l'uso non professionale del veicolo deve essere dichiarato con apposita autocertificazione.

Con Decreto del Presidente n. 168 del 22/12/2016 è stata approvata, nelle more dell'approvazione dei decreti attuativi della Legge 124/2015, la prosecuzione dei rapporti in essere con l'Automobile Club d'Italia (ACI), nel servizio di riscossione e gestione dell'Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT).

Per informazioni riguardanti le esenzioni ai portatori di disabilità
www.up.aci.it/padova/spip.php?rubrique15

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict