Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2018 > Inaugurato un nuovo mezzo per il trasporto sociale a Selvazzano

Inaugurato un nuovo mezzo per il trasporto sociale a Selvazzano

26-02-2018

E' stato inaugurato a Selvazzano Dentro il nuovo mezzo comunale per il trasporto sociale.
Un Fiat Doblò, versione cargo combi sx, tetto alto con tre posti più carrozzina e relativa pedana termoidraulica per sollevamento della stessa si aggiunge agli altri quattro veicoli in disponibilità per lo svolgimento del trasporto sociale realizzato dall’Associazione Anteas. Il 31 dicembre 2017 il servizio vedeva 28 autisti volontari impegnati da lunedì a sabato, 10 accompagnatori volontari per un totale di 38 persone che tutti i giorni “regalano” alla Città di Selvazzano Dentro per condurre persone in stato di fragilità economica e sociale a fare terapie, visite mediche, attività riabilitative, ivi compreso il trasporto scolastico di bambini diversamente abili che frequentano le scuole superiori.

I quattro automezzi fino ad ora messi a disposizione dall’Amministrazione hanno compiuto nello scorso anno 50289 km ed effettuato 3396 servizi prenotati e organizzati.

“Vista la valenza di questo servizio – afferma il Sindaco della Città di Selvazzano Dentro Enoch Soranzo – e la crescente richiesta da parte dei nostri Concittadini abbiamo investito volentieri risorse del nostro bilancio per l’acquisto di un nuovo mezzo che incrementa il parco auto dedicato a questa importantissima iniziativa che è gratuita per i fruitori e assolutamente a costo zero per il lavoro degli autisti e accompagnatori che sono tutti volontari. L’iter per ottenere il trasporto sociale è rodato: la richiesta viene fatta presso i servizi sociali dove l’assistente valuta se attivarlo o meno in base alla capacità economica e fragilità sociale”.

“Poter contare su un gruppo così importante di volontari – spiega l’Assessore ai Servizi alla Persona della Città di Selvazzano Dentro Giovanna Rossi – ci ha permesso di mantenere e rinforzare un servizio fondamentale per la Comunità. Dalla fine dell’anno inoltre gli stessi volontari si adoperano per accompagnare persone sole e senza mezzi di trasporto alla visita dei propri cari nei cimiteri comunali creando un collegamento tra le varie frazioni. Allo studio altre idee per favorire la popolazione anziana in primis e chiunque sia in difficoltà”.
 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict