Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2017 > Il Chiostro del MUSME ospita la tassista dei "supereroi"

Il Chiostro del MUSME ospita la tassista dei "supereroi"

11-05-2017

C’era una volta un taxi, il più colorato e bizzarro del mondo. Gira a Firenze, si chiama “Milano 25” e alla guida c’è la persona che ha scritto questa favola:  Zia Caterina, ovvero Caterina Bellandi. vestita come una fata, con un grande cappello a fiori”.
Caterina  e “Milano 25” arrivano sabato 13 maggio a Padova, nel Chiostro del Museo di Storia della Medicina, in via San Francesco, per testimoniare una storia d’amore e di speranza. Intervistata dai ragazzi della Croce Verde di Padova, Zia Caterina racconterà la sua incredibile e bellissima storia di vita e d’amore nell’ambito di “Dialogo in città”, il format voluto dai Giovani della Pace per sviluppare momenti di condivisione con persone che hanno testimonianze positive da raccontare.

Per diversi anni, Caterina ha lavorato in un ufficio a Prato, la città dove viveva con il suo compagno Stefano, taxista. Nell'agosto del 2001 Stefano muore e lascia in eredità a Caterina il suo taxi "Milano 25'", e un lavoro che lui riteneva " sociale". "Sarai tu Milano 25'" le dice poco prima di morire.  Caterina lascia l'ufficio e raccoglie il testimone, prende la guida di quel taxi e in breve lo trasforma in un motore d'amore effettuando corse gratuite da e per l'ospedale pediatrico a favore dei familiari e dei bambini malati. Quelli che Caterina chiama i “super eroi” e che lei fa dipingere sul suo taxi. Quei bambini diventano personaggi da fumetto, disegnati da Karin Engman. Ognuno di loro ha il proprio particolare “super potere”, tutti hanno quello di dare una lezione di vita.

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict