Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2017 > Sermig: il Mondiale dei Giovani della Pace in Prato della Valle

Sermig: il Mondiale dei Giovani della Pace in Prato della Valle

15-05-2017

Il 5° Appuntamento Mondiale dei Giovani della Pace che si è svolto sabato 13 maggio a Padova è stata una grande festa organizzata dal Sermig, Arsenale della Pace di Torino.

Per la Provincia di Padova ha partecipato all'evento il Presidente Enoch Soranzo. Tante le autorità militari, civili e religiose presenti alla manifestazione che ha coinvolto migliaia di persone.

Ma in Prato della Valle i protagonisti assoluti sono stati i giovani, in Prato della Valle.
Giovani con storie importanti da raccontare, con vite messe in gioco per costruire, non per distruggere. Storie di speranza che si tramuta in fatti, presentate da Francesca Fialdini di "Uno Mattina". Testimonianze sotto il titolo: "L’odio non ci fermerà. Ripartiamo dalla pace": Giorgia Benusiglio, giovane milanese strappata alla morte a 17 anni dopo aver assunto mezza pasticca di ecstasy e da allora impegnata a sensibilizzare i coetanei sul pericolo delle droghe; Abdullhai Ahmed, giovane somalo con la sua storia di integrazione a Settimo Milanese; Sammy Basso, giovane veneto che ha fatto diventare la sua rarissima malattia, la progeria (invecchiamento precoce), un’occasione di speranza; e infine Rosaria ed Emanuele Schifani, madre e figlio, lei moglie di Vito, agente della scorta di Falcone ucciso a Capaci 25 anni fa, lui giovane finanziere, cresciuto senza coltivare sentimenti di vendetta.

Ernesto Olivero, fondatore del Sermig, alla fine ha presentato la nuova edizione della "Carta dei Giovani", patto tra generazioni, consegnata la prima volta nel 2000 a Giovanni Paolo II: una carta di impegni concreti per scrivere insieme una nuova pagina della storia.

 

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict