Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2017 > Exposcuola 2017: “Scegliere per crescere” al via la 20° edizione

Exposcuola 2017: “Scegliere per crescere” al via la 20° edizione

16-11-2017

È stata inaugurata a PadovaFiere la 20° edizione di Exposcuola, una manifestazione in programma  fino a domenica 18 novembre, nata per far conoscere tutte le opportunità in termini di educazione, orientamento, formazione e capace di mettere in contatto gli studenti e il mondo del lavoro.
Un’edizione ampliata e rinnovata che prevede diverse aree d’interesse per tutti i gusti e per tutte le età.
La Provincia è presente ad Exposcuola con un proprio stand dedicato all’orientamento, all’interno del quale sono presenti esperti in grado di fornire informazioni necessarie per una scelta consapevole in materia di istruzione o di formazione. “Collegare l’offerta scolastica e formativa del territorio con le esigenze del mondo del lavoro – ha spiegato il consigliere provinciale all’Istruzione e Offerta scolastica Luciano Salvò – è una delle priorità dell’amministrazione provinciale. E’ un obiettivo importante, innanzitutto perché ci permette di dare ai giovani quelle motivazioni forti che consentiranno loro di affrontare lo studio con maggiori prospettive e quindi con più convinzione. Dall’altro lato, programmare l’attività di istruzione secondaria superiore e di formazione tenendo conto del tessuto economico e sociale nel quale va ad inserirsi, ci permette di assicurare alle imprese locali personale competente e qualificato. La Nuova Provincia di Padova ha ristampato la storica guida “Liberi di scegliere” che vuole essere un valido strumento per gli studenti e per le famiglie per orientarsi nel panorama scolastico e fare la scelta più consapevole”.
Le nuove tecnologie e gli strumenti di comunicazione ci impongono di rinnovare la nostra proposta. Per questo abbiamo scelto di riproporre in un’edizione più agile, l’opuscolo che da anni viene realizzato dall’Amministrazione provinciale al fine di fornire un prodotto più snello e di facile consultazione”.
#sceglierepercrescere è il titolo della ventesima edizione di Exposcuola, ricca di appuntamenti per famiglie e ragazzi delle scuole medie, che si trovano di fronte all’importante scelta della scuola superiore.    
La presenza di esperti impegnati in workshop di orientamento individuale consentirà di guidare gli studenti nella fase di decisione della strada scolastica da intraprendere.    
Partendo dalle aspirazioni e capacità, i ragazzi avranno la possibilità di visitare e mettere a confronto tutte le scuole, gli istituti tecnici e professionali che qui hanno deciso di presentare la propria offerta formativa. Quest’anno gli studenti delle superiori “spiegheranno” la loro scuola tramite video autoprodotti che potranno essere visionati nella sezione “Le scuole si raccontano”  sul sito internet www.exposcuola.it e diffusi tramite i social network associati all’evento.    
Sempre attraverso i social della manifestazione potrete presto conoscere le date delle SCUOLE APERTE il cui calendario sarà fornito durante la manifestazione in versione cartacea e tramite l’App dedicata, presto disponibile.    
Ecco alcune interessanti opportunità da cogliere nel corso della 20a edizione di Exposcuola:

GIOVEDI’ 16 NOVEMBRE, 11.00 – 12.30
“Colore è salute – come in natura così in tavola” in collaborazione con Conad.
Annamaria Acquaviva, dietista nutrizionista, autrice di “Bambini a Tavola. Quasi un gioco!”, curatrice di progetti di prevenzione del sovrappeso e dell’obesità infantile, illustrerà l’importanza di una alimentazione variegata e gustosa, attenta alla stagionalità e ricca, in particolare, di tutti i colori della frutta e  della verdura. Si cresce fisicamente e psicologicamente anche a partire da una corretta alimentazione. Il gioco è un modo per educare al mangiare sano i bambini, correggendo gli atteggiamenti alimentari sbagliati. Traendo spunto da gustose ricette, Annamaria Acquaviva guiderà, in modo accattivante ed allegro, i ragazzi e le famiglie verso la pratica del “pasto virtuoso”.

GIOVEDI’ 16 NOVEMBRE 14,30 - 15,30 Workshop "LIS e Sordità" per offrire a tutti la possibilità di entrare nel "Mondo dei Sordi" e conoscere la loro lingua, la Lingua dei Segni.  Nel tempo a disposizione sono previsti 10 minuti di teoria, 30 minuti di pratica (dattilologia, lessico e semplici frasi), 10 minuti per la verifica di quanto appreso e 10 minuti per interventi dei partecipanti (domande, chiarimenti, curiosità).    
Il Workshop sarà condotto dagli allievi sordi l'ISISS A. Magarotto di Padova e sarà tradotto in italiano dalla prof.ssa Arianna Caccaro.

VENERDI’ 17 NOVEMBRE, 11.00 - 12.30
“Scrittori di classe”   in collaborazione con Conad
Esistono trucchi per scrivere un buon racconto? Come si crea una storia avvincente, emozionante o semplicemente divertente?    
Sarà Manuela Salvi, autrice di “Scrivendo s'impara. Esercizi di scrittura creativa per aspiranti autori di libri per ragazzi” e di “Scrivere libri per ragazzi” a dare consigli utili ai giovani aspiranti scrittori.    
Curatrice del progetto “Scrittori di classe”, promosso da tre anni da Conad a livello nazionale, Manuela Salvi condurrà gli studenti in un divertente percorso di creazione letteraria. Durante l’incontro i ragazzi potranno cimentarsi - in tempo reale - nella scrittura di brevi testi a partire da un incipit che sarà consegnato dall’autrice.    
Gli elaborati saranno successivamente valutati e tra questi verranno individuati quelli che si aggiudicheranno un riconoscimento.    
Dalla tecnica, dunque, alla pratica: lo scrivere diventa stimolante e divertente!

VENERDI’ 17 NOVEMBRE, 14.30 – 16.15
“Bullismo digitale e giochi autolesionistici on-line” in collaborazione con Consulta del Volontariato, Associazione Genitori attenti, Polizia Postale, Ufficio Scolastico Provinciale e Don Marco Sanavio, direttore dell’Ufficio diocesano di Pastorale della Comunicazione (Comunicazioni sociali), autore di “Generazioni digitali. Consigli per genitori e formatori”.    
Parteciperanno anche i ragazzi del I.I.S. Leonardo Da Vinci, che illustreranno il questionario “ragazzi-media” compilato durante il percorso di certificazione previsto dal progetto “Generazioni connesse” del MIUR, attività che sarà oggetto di un intervento da parte del DS Prof. D’Alpaos.
Ragazzi ipnotizzati dai videogiochi, adolescenti incollati allo smartphone che di notte nascondono sotto il cuscino, giovani mamme che entrano in ansia se non ricevono su WhatsApp la foto del loro bimbo in gita, casi di bullismo in rete che finiscono nelle pagine di cronaca…
Come reagire alla trasformazione delle nostre relazioni dovuta all’imporsi della dimensione digitale? Qual è la causa delle azioni nocive e scorrette? È necessario condurre un lavoro prima e al di fuori del cyberspazio, una paziente attività di ascolto del singolo e di attenzione all'ambiente circostante. Adolescenti digitali non si limita a fornire una semplice casistica o delle regolette, ma traccia invece un percorso che offre al formatore o al genitore una griglia per modulare in maniera più consapevole i propri interventi formativi. Tale percorso è articolato  in quattro fasi. L'obiettivo è fornire a genitori, insegnanti ed educatori gli strumenti più adatti a intervenire senza dover ricorrere all'ausilio di figure esterne, conducendo i ragazzi a individuare autonomamente delle strategie d'uscita.

VENERDI’ 17 NOVEMBRE si svolgerà ad Exposcuola la Gara regionale di opere edili “Ediltrophy” in cui le sette Scuole Edili provinciali del Veneto si sfideranno nella realizzazione a “regola d’arte” di una costruzione su disegno tecnico proposto dagli organizzatori, Scuola Edile di Padova e Formedil Nazionale. Cosa costruiranno quest’anno? Venite a scoprirlo!

SABATO 18 NOVEMBRE, 9.15 - 10.30
“LA MADRE DEI RAGAZZI” - La vita e la lotta di Felicia Impastato.    
con Lucia Sardo - regia di Marcello Cappelli    

A cura dell’Assessorato alle Politiche Scolastiche del Comune di Padova    
Lucia Sardo, interprete del film i Cento Passi, ripercorre la vita della Grande madre, Felicia Impastato.
La determinazione e la forza del coraggio di una donna, di una madre, che ha affrontato e sconfitto nelle aule di giustizia la mafia. Anni di lutto ma anche di ostinazione, per dare un senso alla morte ma soprattutto alla vita del figlio Peppino.    
“La mafia non si combatte con le pistole ma con la cultura” è la sua eredità.    
La proposta è rivolta alle classi quinte di scuola primaria e alle tre classi di scuola secondaria di 1° grado.    
Informazioni e prenotazioni a cura dell’Ufficio Interventi Educativi - Dr.ssa Eufemia Gazerro - prenotazioni on-line tramite il portale Vivipadova - Eventi speciali a partire dal 31 ottobre.

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict