Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2017 > Auto e moto d’epoca: inaugurato lo stand ACI

Auto e moto d’epoca: inaugurato lo stand ACI

27-10-2017

La prima auto costruita a Padova da Enrico Bernardi ha fatto da scenario all’inaugurazione dello stand ACI-CSAI al salone “Auto e Moto d’Epoca” in Fiera a Padova. Al taglio del nastro erano presenti il presidente della Nuova Provincia di Padova Enoch Soranzo e il consigliere delegato Vincenzo Gottardo oltre alle massime autorità cittadine.
“É forte il legame tra Padova e le vetture d’epoca – ha detto Soranzo - ricordando l’ultima tappa della Mille Miglia che ha portato gli appassionati ad attraversare la nostra provincia per oltre 150 chilometri e in Prato della Valle  un pubblico di 50mila persone ad attendere il passaggio. Ma questa esposizione è diventata, con il passare degli anni una delle più importanti fiere del settore. Non solo moto e auto vintage, ma anche quelle nuove, presentate dalle più importanti case automobilistiche. Quindi epoca e contemporaneità in un unico colpo l’occhio con i maggiori marchi nazionali e internazionali. Un plauso particolare a tutti coloro che lavorano per far diventare questa esposizione sempre più prestigiosa”.
Le auto e le moto di ieri e di oggi che si possono ammirare negli stand sono opere d’arte di design e tecnologia che sanno catturare l’emozione di tutte le generazioni. Intere famiglie arrivano in fiera: nonni con nipoti, genitori e figli piccoli e adolescenti, tutti con gli occhi che brillano chi per qualche ricordo, chi per la bellezza di ciò che si può ammirare.
“Le auto e moto d’epoca – ha detto Gottardo - sono per Padova una vetrina  capace di macinare numeri impressionanti grazie alla capacità di proporre una manifestazione che sa coniugare lo specifico interesse degli addetti ai lavori alla voglia di sognare di tutti noi “semplici” visitatori. Lo stand dell’Aci ancora una volta sa ben rappresentare il ruolo di promotore della cultura dell’automobile che è proprio di questa associazione. Una mission che antepone al rombo dei motori, l’educazione alla sicurezza stradale. Siamo quindi a fianco dell’Aci per ricordare anche quanto lo sport sia una cosa, la realtà delle nostre strade e delle nostre capacità umane, un’altra. Fare i fenomeni alla guida mette a rischio la nostra incolumità e quelle degli altri, quindi grazie all’Aci per tutto ciò che sta facendo in questo campo”.
“Auto e moto d’epoca” non è solo un bellissimo spettacolo, ma è anche un’occasione per conoscere la nostra identità così fortemente legata alla benzina e ai motori.

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict