Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2018 > Approvato dal Consiglio Provinciale il Bilancio di Previsione 2018-20

Approvato dal Consiglio Provinciale il Bilancio di Previsione 2018-20

21-03-2018

Il D.U.P. (Documento Unico di Programmazione) 2018 e lo Schema di Bilancio 2018-20 sono stati approvati dal Consiglio provinciale, nella seduta del 21 marzo 2018, con votazione a maggioranza. Entrambi verranno adesso presentati all’Assemblea dei Sindaci, che si terrà la settimana prossima, e riportati poi in Consiglio per l’approvazione definitiva entro fine marzo.

“Sono soddisfatto – ha detto il Presidente della Nuova Provincia di Padova, Enoch Soranzo - perché adesso possiamo finalmente partire con le opere già  programmate, contando su risorse economiche certe, perché stanziate dal Governo e incluse nell’ultima Finanziaria. Dal 2018, inoltre, le Province hanno nuovamente la possibilità di redigere Piani di Bilancio triennali, e le risorse governative da destinare alle funzioni fondamentali rimaste in carico alle Province sono già state assicurate dal Governo fino al 2023, quindi con una prospettiva d’interventi quinquennale. Insomma, da oggi si potranno davvero realizzare gli interventi necessari alla messa in sicurezza delle strade e scuole provinciali, e pensare maggiormente alla salvaguardia dell’ambiente, per dare le risposte che si aspettano i nostri cittadini e che, negli ultimi anni, per mancanza di risorse non sempre siamo riusciti a garantire. Provvederemo quindi, urgentemente, a lavori di asfaltatura già programmati da tempo, agli interventi di efficientamento energetico e di messa in sicurezza degli edifici scolastici, nonché a realizzare opere antisismiche, ad iniziare dagli edifici dell’Alta padovana, zona a maggior rischio di fenomeni tellurici. Provvederemo inoltre alla manutenzione delle piste ciclabili, che nel nostro territorio rappresentano una vera ricchezza turistico-culturale, e ai lavori sui ponti e sul patrimonio viario ereditato a gennaio 2017 da Veneto Strade, non in buone condizioni. Contiamo di ultimare tutti questi interventi nel giro di tre anni. Inoltre, abbiamo un Fondo ad hoc di 2 milioni di euro, destinato a cofinanziare i Comuni per le opere pubbliche e d’interesse per la comunità, e siamo impegnati in un progetto di alienazioni e rinegoziazione dei mutui per riuscire a contare su ulteriori risorse disponibili.”

Il Consiglio ha ratificato anche il PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile), e il Presidente Soranzo ha ricordato che, nonostante l’azione legale intentata da Busitalia Veneto al Tar, la procedura di gara è tuttora regolarmente in corso secondo un cronoprogramma già definito. La Provincia partecipa a tutte le attività  del Tavolo tecnico sulla Mobilità Sostenibile, contribuendo anche economicamente alla redazione del Piano e al sostegno dei Comuni della cintura urbana.

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict