Ufficio Stampa > Comunicati stampa anno 2016 > Antica Sagra di San Rocco a Loreggia

Antica Sagra di San Rocco a Loreggia

05-08-2016

La Sagra San Rocco inizia venerdì 5 agosto alle 19 con la cena su prenotazione con tema "Le origini della cucina veneta", realizzata con la collaborazione di due grandi cuochi veneti, lo chef Alcide Candiotto e lo chef Giannico Viero, studioso ed ambasciatore della cucina veneta.

Il menù

  • Il fritto della tradizione con verdurine pastellate in salsa delicata
  • Zuppa rinfrescante dell’orto
  • Macheroni medioevali con pane secco e ricotta con pancetta e funghi
  • “Rosto” veneziano” al fieno con polenta di miglio e verdure fresche
  • Dolcetto secco con sciroppo amabile
  • Torta ai frutti di bosco (dolce di Serena Galdiolo vincitrice della gara di torte “2° Cake Competition San Rocco 2015”)


Costo e prenotazioni

Il costo della cena è 20,00€

Per informazioni e prenotazioni 335 7550859

La serata

Quest’anno la cena di apertura della Sagra San Rocco di Loreggia sarà diversa dalle altre. in questa occasione ci sarà la collaborazione di due grandi Chef Veneti, Alcide Candiotto chef patron e Presidente della Federazione Italiana Cuochi sezione di Treviso e Giannico Viero Chef studioso e ambasciatore della cucina veneta, in particolare ha approfondito alcuni manoscritti risalenti a Marin Sanudo conosciuto anche col nome italianizzato di Marino Sanuto il giovane (Venezia, 22 maggio 1466 – Venezia, 4 aprile 1536) è stato uno storico e politico italiano di origini veneziane, attivo come diarista e narra frequentemente della cucina dell’epoca.

Se la cucina medievale si caratterizzava per lo scarso utilizzo del latte e dei suoi derivati, eccettuato il parmigiano grattugiato come condimento per la pasta, la cucina rinascimentale si caratterizza per il loro ampio utilizzo. Mentre le ricette medievali erano imprecise per quel che riguardava le dosi, (lasciando ampio spazio al gusto personale), quelle rinascimentali sono molto più precise, non lasciandoci margine d’azione.

Durante il domino della Serenissima, i galeoni di ritorno dai lunghi viaggi portarono nella città lagunare il sale, il pepe, lo zenzero e persino lo zafferano dalla lontana Cina. Spezie a quel tempo sconosciute, capaci di stimolare la fantasia dei cuochi locali che dettero vita a un arte culinaria unica nel suo genere.

Nel secolo scorso la cucina veneta risentiva gli echi della cucina mitteleuropea e asburgica, infatti, nelle grandi ville di campagna i menù mescolavano sapori del luogo, come le barbabietole o la cacciagione, a tradizioni austriache come la minestra di prugne.

Durante la serata ci saranno interessanti interventi da parte degli Chef su aneddoti e ricette servite. La cultura del cibo è fondamentale per capire chi siamo e dove possiamo andare, le mode vanno e vengono, le tradizioni rimangono.

Domenica 7 agosto 2016 si terrà il decimo raduno per auto e moto d'epoca: si sfilerà le vie dei paesi limitrofi per poi fermarsi per una sosta con ricco ristoro. Per chi vorrà si potrà concludere la mattinata presso lo Stand Enogastronomico di Loreggia con un ricco menù curato dal nostro chef.

Programma

  • Ore 09:00 - Ritrovo di fronte alla villa Wollemborg, lungo Statale del Santo
  • Ore 10:30 - Partenza giro panoramico (45 km) con RISTORO presso Le Noir Pasticceria (Borgoricco)
  • Ore 13:00 arrivo presso stand gastronomico e pranzo


Quota di partecipazione

Ci sono due possibilità:

€ 10,00 Comprensiva di omaggio e ristoro
€ 20,00 Comprensiva di omaggio, ristoro e pranzo

Volantino auto e moto d'epoca con tutte le informazioni

 
Bookmark and Share


 

Sottomenù della sezione


 

 
YouTube Facebook Feed Rss Valid XHTML 1.0 Strict